Juventus, Giuntoli piazza il primo grande colpo di calciomercato: ufficialità a breve

Il dirigente bianconero Giuntoli ha chiuso il primo acquisto della Juventus: annuncio atteso nelle prossime ore.

Cristiano Giuntoli al lavoro per la Juve che verrà. Questa settimana il dirigente della Juve sta ultimando gli ultimi dettagli prima dell’ufficialità dell’arrivo di Thiago Motta sulla panchina bianconera. Dopo aver messo le firme sul contratto, il nuovo allenatore e la dirigenza della Vecchia Signora si metteranno all’opera per migliorare la rosa attuale e permettere all’ormai ex tecnico del Bologna di poter competere, il prossimo anno, su tutti i fronti.

In campionato, l’obiettivo è quello di lottare per lo scudetto, fino alla fine. Ai blocchi di partenza, i bianconeri partiranno un gradino sotto l’Inter, ma questo non impedirà alla Juve di insidiare i nerazzurri per la corsa al titolo. Inoltre, ci saranno anche la Champions e il Mondiale per Club, vetrine importanti per riportare il club alla ribalta internazionale, dopo lo stop della stagione appena conclusa.

Prima di tutto andranno sistemate le situazioni contrattuali dei giocatori più importanti, Chiesa e Rabiot su tutti. Definiti anche i loro futuri, si penserà al mercato vero e proprio. Per quello in entrata si puntano Calafiori per la difesa e Koopmeiners per il centrocampo. In uscita, invece, sembrano esserci i giovani Soulé e Huijsen e, in caso di mancato rinnovo, anche Federico Chiesa.

Intanto Giuntoli, si muove anche per la porta, con Michele Di Gregorio che sembra si appresti a diventare il primo colpo dell’era Thiago Motta.

Calciomercato, tutto fatto per Di Gregorio: è il primo colpo per Thiago Motta

Secondo quanto riportato da Sky Sport, il portiere del Monza sarà il primo acquisto per la sessione di mercato estiva del 2024. L’estremo difensore, cresciuto nelle giovanili dell’Inter, si trasferirebbe a Torino in prestito con obbligo di riscatto, fissato a 20 milioni di euro. A questo punto per Thiago Motta si aprirebbe un dilemma: decidere chi sarà il portiere in uscita, tra Szczesny e Perin.

Avendo due ingaggi pesanti, difficilmente i tre portieri potranno rimanere tutti alla Continassa e, quindi, per uno dei due la cessione sembra inevitabile. In caso di addio dell’ex portiere del Genoa, si aprirà un ballottaggio per l’allenatore italo-brasiliano per il ruolo di portiere titolare. Puntare sull’esperienza internazionale di Szczesny, oppure sul talento di Di Gregorio.

Di Gregorio alla Juve
Tutto fatto per l’arrivo di Di Gregorio alla Juve: prestito con obbligo di riscatto a 20 milioni (LaPresse) spazioj.it

Queste saranno delle questioni che, non appena verrà ufficializzato il suo approdo sulla panchina bianconera, verranno sciolte. Intanto, l’ex allenatore del Bologna si gode il suo primo regalo da parte della dirigenza.

 

Impostazioni privacy