Juventus, Fagioli: “Convocazione emozionante, dispiace per Locatelli. Del Piero il mio 10 preferito”

Dichiarazioni importanti di Nicolò Fagioli nella conferenza stampa di vigilia di Italia-Turchia, ecco cos’ha detto.

Nicolò Fagioli viene da una stagione davvero difficile, passata fuori dal rettangolo di gioco a causa della squalifica per il caso scommesse. Il centrocampista bianconero è stato assente da ottobre fino a fine maggio, tornando a disposizione per le ultime due giornate di campionato contro Bologna e Monza. In quelle due occasioni, Fagioli ha dimostrato una grandissima voglia di tornare a giocare ad alti livelli. La possibilità potrebbe essergli concessa dalla Nazionale.

Luciano Spalletti ha deciso di inserire Fagioli nella lista dei preconvocati per Euro 2024 e il centrocampista si sta giocando le sue carte per poter prendere parte alla competizione. Nei prossimi giorni verrà diramata la lista aggiornata e Fagioli scoprirà se farà parte della spedizione in Germania, altrimenti tornerà a casa per tifare i suoi compagni da lontano.

Intanto, a meno di due settimane dall’inizio del cammino azzurro agli Europei, Fagioli è intervenuto in conferenza stampa per parlare di questa convocazione a sorpresa e di tanti altri temi.

Fagioli e la sua rinascita: le parole in conferenza stampa

Il centrocampista della Juventus è tornato a parlare dopo il ritorno in campo e la convocazione di Spalletti: “mi sono allenato per tornare nell’ultima partita con la Juve e sono riuscito a fare due partite, per poi essere convocabile. È un’emozione essere qui, anche se nei 30“, ha detto Fagioli.

Fagioli conferenza stampa da Coverciano
Nicolò Fagioli, le parole in conferenza stampa – SpazioJuve.it

Il centrocampista si è detto emozionato e sorpreso per la convocazione del CT: “Sono rimasto sorpreso dalla convocazione dopo i mesi di stop” e ancora “Quando la convocazione è diventata realtà è stata un’emozione bellissima. Spero di essere nei 26, se non sarà così tiferò per l’Italia“.

Un altro centrocampista bianconero, invece, è rimasto fuori dalla lista dei convocati. Si tratta di Manuel Locatelli. Alla domanda sul suo compagno, Fagioli ha mostrato tutto il suo dispiacere: “Sono suo amico, è logico che sarà dispiaciuto ma gli ho parlato e gli sono vicino in questo momento. Adesso mi concentro sull’Europeo“.

Per quanto riguarda la gara di domani contro la Turchia, Fagioli ha elogiato l’avversario e fatto grandi complimenti ad una conoscenza del nostro campionato: “La partita di domani è molto difficile. Calhanoglu? Ha dimostrato di essere uno dei 3/4 centrocampisti più forti del mondo ed è stato uno dei pochi a scrivermi durante il mio periodo di stop, ci siamo incontrati“.

Fagioli sembra aver superato il peggio e adesso è pronto a vivere questa grande esperienza con l’Italia: “Dal punto di vista mentale sto molto bene, sono felicissimo. Sto vivendo al massimo questa settimana. Stamattina abbiamo incontrato i nostri 5 numeri 10. Essendo juventino Del Piero è il mio preferito“. E ancora: “La mia rinascita è stata 7 mesi fa, dopo la squalifica. Il mio obiettivo è stato tornare alla vita normale. Fare parte dell’europeo sarebbe una soddisfazione enorme“.

Impostazioni privacy