Calciomercato Juve, si blocca la cessione: c’è lo zampino di Thiago Motta

Calciomercato, si lavora anche nel mercato in uscita. Tra una delle possibili cessioni c’è lo zampino del futuro allenatore.

Nella prossima settimana è prevista l’ufficialità dell’arrivo di Thiago Motta sulla panchina bianconera. Messa la firma sul contratto, partirà una nuova era in casa Juve, con l’obiettivo di tornare subito competitivi. Lo stile di gioco proposto dal Bologna sotto la guida dell’italo-brasiliano ha stupito tutti e, in particolare, la dirigenza della Vecchia Signora, che ha deciso di puntare su di lui per il futuro.

Dopo l’acquisto di Di Gregorio dal Monza, la Juve dovrà pensare anche al mercato in uscita e ai rinnovi di contratto, in particolare di Rabiot e Chiesa. Per quanto riguarda quest’ultimi, il rinnovo sembra vicino per il francese, per cui filtra ottimismo nella buona riuscita della trattativa, mentre per l’esterno italiano serve ancora tempo. Il suo contratto è in scadenza nel 2025 e, in caso di mancato accordo, potrebbe arrivare la cessione in estate.

In questa sessione di mercato è prevista una rivoluzione alla Continassa, con l’addio di molti giocatori, come per esempio Matias Soulé, probabile pedina di scambio con l’Atalanta nell’operazione Koopmeiners. Inoltre, ci sono anche giocatori il cui futuro non è ancora sicuro. Tra questi potrebbe esserci il brasiliano Arthur, attualmente in prestito alla Fiorentina.

Calciomercato, il futuro di Arthur è incerto

In attesa di sapere se riuscirà ad alzare il trofeo della Conference League, il centrocampista ex Barcellona è già sicuro di rientrare a Torino al termine di questa stagione. La dirigenza Viola ha considerato elevato il costo del riscatto, 20 milioni, e non punterà su di lui per il futuro. In una recente intervista, Arthur ha fatto sapere di essere stupito dal rendimento del Bologna in questa stagione e sarebbe entusiasta di lavorare con Thiago Motta nella prossima stagione.

Arthur verso la cessione
Arthur potrebbe dire addio nella prossima estate (LaPresse) spazioj.it

Al momento, però, il suo futuro è ancora incerto, e non va esclusa nessuna ipotesi. Spetterà al futuro allenatore della Juve decidere quale sarà il suo destino, se un altro prestito, oppure la permanenza alla Continassa.

In questa stagione alla Fiorentina, Arthur si è rilanciato, rientrando stabilmente tra gli 11 titolari di Vincenzo Italiano, che questa sera si giocheranno il trofeo europeo contro l’Olympiacos ad Atene, a 12 mesi di distanza dalla sconfitta, sempre in finale di Conference League, contro il West Ham. Per lui, con la maglia viola, 47 presenze quest’anno, collezionate da 2 gol e 4 assist.

Impostazioni privacy