Juventus, dopo l’esonero di Allegri: la mossa di Giuntoli e Ferrero

Giuntoli e Ferrero hanno deciso come muoversi per la Juventus e la squadra dopo l’esonero di Massimiliano Allegri avvenuto solo due giorni fa.

Dopo l’esonero di Allegri dalla Juventus nella giornata di venerdì, Giuntoli e Ferrero hanno agito in un determinato modo nei confronti della squadra. I bianconeri sono passati da un momento di grande festa ad una sorta di raffreddamento di tutto l’ambiente. Dopo la vittoria della Coppa Italia contro l’Atalanta e la sfuriata plateale di Allegri, la società ha deciso di esonerare l’allenatore toscano sostituendolo con Montero.

Tutto il mondo Juve sembrerebbe aver risentito di tutto ciò che è successo nelle ultime ore, calciatori compresi, e proprio per tale motivo Giuntoli e Ferrero avrebbero deciso di muoversi in un determinato modo nei confronti della squadra per allentare la pressione in vista degli ultimi due match contro Bologna e Monza.

Juventus, ecco cosa ha fatto la dirigenza dopo l’esonero di Allegri

L’esonero di Max Allegri ha scombussolato tutto l’ambiente bianconero e la dirigenza della Juventus avrebbe cercato di rasserenare soprattutto la squadra. Come riportato da Sky Sport, infatti, il presidente Ferrero, Cristiano Giuntoli e l’amministratore delegato Scanavino hanno voluto incontrare tutti giocatori per dare segnali di fiducia e di distensione, in particolar modo in vista della prossima stagione.

La mossa della dirigenza della Juventus dopo l'esonero di Allegri
Come si è mossa la dirigenza della Juventus nei confronti della squadra dopo l’esonero di Allegri (LaPresse) SpazioJ

Dopo la conquista della Coppa Italia e la qualificazione in Champions League, la Juventus vuole puntare a qualcosa di più e tranquillizzare calciatori e staff potrebbe essere un primo passo per lasciarsi alle spalle le ultime 48 ore.

Impostazioni privacy