Montero alla Juventus, quando verrà annunciato l’insediamento: poi la notizia sulla conferenza stampa

Esonerato Massimiliano Allegri, la Juventus passa alla guida di Montero per le ultime due partita della stagione. Ecco l’annuncio. 

Lunedì 20 maggio si giocherà Bologna-Juventus, la prima partita preparata e gestita dal nuovo tecnico bianconero, Montero. Il club ha deciso che alla vigilia non ci sarà alcuna conferenza stampa e nessuna presentazione del match del Dall’Ara.

Nella giornata di domani, però, dovrebbe arrivare l’annuncio ufficiale del club dell’allenatore uruguaiano che presidierà la panchina bianconera per queste ultime due partite.

Paolo Montero è il tecnico dell’Under 19 con cui oggi ha concluso regolarmente la trasferta a Frosinone e il campionato, piazzandosi in dodicesima posizione.

Secondo quanto riportato da Sky Sport, la nota ufficiale del club arriverà solo domani per una motivazione valida: Montero era squalificato, quindi ha accompagnato la sua squadra in trasferta per scontare la squalifica così da essere regolarmente disponibile per il match di lunedì contro il Bologna.

Come sarà la Juve di Paolo Montero

Il licenziamento di Massimiliano Allegri il giorno dopo la vittoria della Coppa Italia e a due giornate dalle fine del campionato ha scombussolato l’ambiente Juve e provocando emozioni contrastanti tra i tifosi. A prendere il suo posto, come verrà ufficializzato dal club, sarà Montero.

Monterò: sarà il post Allegri fino alla fine del campionato
Juve: l’ufficializzazione di Montero arriverà domani (Ansa Foto) – spazioj.it

Ma come giocherà la Juve con il nuovo tecnico? Nessuna modifica eclatante: contro il Bologna si ripartirà dal 3-5-2, con un atteggiamento più offensivo in fase di costruzione.

Immaginando la formazione tipo per la trasferta di lunedì, possiamo dedurre che Montero non sconvolgerà lo schema adottato finora da Allegri, viste anche le similitudini tra i due tecnici a livello di modulo. Dunque, davanti a Szczesny sarà difficile rinunciare a Gatti, Bremer e Danilo. A centrocampo, con il rientro di Locatelli, vedremo Rabiot e Miretti al suo fianco, accompagnati da Cambiaso e  Iling-Junior. Davanti, Vlahovic e Chiesa.

Montero predilige il pressing offensivo con una costruzione dal basso e adottando principi di gioco semplici e non estremi.

Impostazioni privacy