Playoff Serie C, Juventus Next Gen: cosa serve per passare il turno?

La Juventus Next Gen prosegue il suo cammino nei playoff di Serie C. La cui striscia positiva è stata però oggi interrotta dal guizzo della Casertana. Ma i giochi non sono ancora finiti: ecco cosa serve per passare il turno.

Un girone d’andata complicato e sottotono non ha impedito alla Juventus Next Gen di trovare la sua dimensione nel girone B, conquistando il settimo posto e, con esso, il passaggio ai playoff di Serie C. Nonostante le parecchie assenze con cui la formazione ha dovuto fare i conti – diversi i giocatori promossi in prima squadra, molti andati in prestito – la squadra ha saputo reagire a testa alta.

Dopo le due vittorie maturate ai danni di Arezzo e Pescara, ecco il primo k.o. La squadra guidata da Massimo Brambilla ha visto interrotta la sua scia positiva in occasione dello scontro con la Casertana di questa sera. Ad un primo tempo condotto dalle due squadre in equilibrio, ha risposto un secondo tempo dove gli ospiti hanno rischiato più volte di fare male. E così, al minuto 92, è arrivato il gol del vantaggio firmato da Alessio Curcio.

Il tiro ha spiazzato il giovane portiere bianconero Giovanni Daffara, che questa volta non ha potuto mantenere inviolata la porta dei padroni di casa. I giochi, però, non sono ancora conclusi. E resta alta la speranza per l’Under 23 bianconera di proseguire ancora il cammino fra le grandi.

Juventus Next Gen: ecco cosa serve

Lo scontro fra Next Gen e Casertana non è una sfida a senso unico. Sabato sera, infatti, nella città campana andrà in onda il secondo atto fra le due formazioni. Atto durante il quale la Juventus, se vuole proseguire il suo cammino, deve necessariamente vincere.

Playoff Serie C, Juventus Next Gen: cosa serve per passare il turno?
Playoff Serie C, tegola Juventus Next Gen: ecco cosa serve per passare il turno -(Screenshot)- SpazioJ.it

Probabilmente il tecnico bianconero schiererà la stessa formazione che questa sera ha giocato al Moccagatta – nonché la stessa di quella mandata in campo contro il Pescara, fatta eccezione per Stramaccioni subentrato allo squalificato Pedro Felipe.

La squadra bianconera, infatti, sembra aver retto abbastanza bene la pressione davanti ad una squadra più matura, più solida e con la grandissima voglia di andare a calcare i palchi nazionali più prestigiosi.

Risultato a parte, dunque, resta una serata positiva per i giovanissimi della Juventus. Che vogliano riportare la vittoria sul tabellone, dopo essere stata l’unica squadra ad aver centrato due vittorie su due nella griglia play off. L’appuntamento ora è fissato a sabato sera, ore 20:30, quando in campo si scenderà a giocare una partita che potrebbe valere una stagione intera.

'); }); return; }, add : function(_this){ var _that = jQuery(_this); if (_that.find('p.cpwp-excerpt-text').height()