Juventus-Salernitana, Allegri da non credere: lo ha detto nel post partita

Con il gol siglato da Rabiot, la Juventus porta a casa l’ennesimo pareggio di stagione. Si fa ancora attendere, così, la qualificazione alla Champions. Il commento di Allegri a DAZN.

Vittima di un periodo ancora più che nero, la Juventus riesce a metter in cassaforte un sofferto pareggio che la avvicina alla qualificazione alla Champions League, distante solo due punti – con le ultime due partite da giocare.

La prestazione messa in campo contro la Salernitana, già aritmeticamente retrocessa, ha lasciato perplessi i tifosi juventini, che devono ringraziare il guizzo di Adrien Rabiot al minuto 91, dopo una serie di occasioni sfumate e palle stregate.

Una chiusura di stagione in linea con quanto fatto dai Bianconeri nel corso del girone di ritorno. Un girone infernale: non per le difficoltà, ma per i risultati non degni della prima metà di stagione della squadra. E sul quale ha parlato anche Massimiliano Allegri ai microfoni di DAZN.

Post Juventus-Salernitana: le parole di Allegri

Nel corso dell’intervista post-partita contro i Campani, il tecnico bianconero Allegri ha commentato il primo tempo dei suoi ragazzi, senza nascondersi dietro parole di circostanza:

Primo tempo? Sono stati 45 minuti bruttissimi, abbiamo sbagliato le ultime scelte di passaggio. Dopo ci siamo disuniti e infatti è calata l’attenzione, questo ci è costato un gol su palla inattiva. Nella ripresa c’è stata una bella reazione, siamo stati più precisi ed efficaci. Nel primo tempo bastava la pazienza di giocare la palla e ragionare.

Juventus-Salernitana, Allegri da non credere: lo ha detto nel post partita
Post Juventus-Salernitana: ecco cosa salva e cosa no Massimiliano Allegri -(LaPresse)- SpazioJ.it

Un ‘gol regalato alla Salernitana’ e l’essere continuamente frettolosi hanno penalizzato la prestazione di oggi, nonché l’atteggiamento tenuto in campo in tutto il girone di ritorno. Ma fortunatamente la forza e la determinazione di riprendere in mano la partita c’è stata da parte dei Bianconeri. Ed è quello che è piaciuto al mister.

Nel secondo tempo, infatti, la Juventus si è fatta sentire e i ragazzi hanno risposto bene al pressing dell’avversaria. Ma ciò che resta di oggi, come sottolineato dal mister, non è che un brutto pareggio. Che porta i Bianconeri a voltare subito pagina per pensare alla finale con l’Atalanta e alle ultime due gare di campionato con Bologna e Monza.

Allegri ha poi continuato così sul resto della stagione, e su quanto resta da fare:

Nel calcio non bisogna essere frenetici, ma veloci. Come a Roma, i primi minuti abbiamo avuto delle occasioni che non siamo stati capaci a sfruttare. Nel girone di ritorno abbiamo fatto male, non ci sono dubbi. Ci è mancata freddezza e lucidità, anche oggi contro contro la Salernitana. Siamo stati troppo frenetici. Adesso la nostra testa va alla finale di Coppa. In questi momenti serve molta serenità e concentrazione, non c’è tanto da parlare.

Impostazioni privacy