ESCLUSIVA – Juve, testa a testa per la panchina: società divisa su Conte e Thiago Motta

La Juventus è ad un bivio importantissimo: scegliere il post Allegri. Da un lato Thiago Motta, dall’altro il ritorno di Antonio Conte.

La Juventus ha ritrovato due vittorie consecutive pesanti in questo finale di stagione. Così i bianconeri hanno creato un buon vantaggio nella semifinale di Coppa Italia ed hanno preso respiro nella corsa alla Champions League. Tuttavia è chiaro che i temi scottanti della fine di questa stagione si dividano tra campo e panchina. Infatti sembra sempre più scontato che Massimiliano Allegri non siederà più a bordocampo con la Juventus nella prossima stagione. Inoltre, facendo un passo avanti, si nota come i rumors del momento diano Thiago Motta in pole position per la panchina bianconera nei prossimi anni.

Tuttavia c’è da fare attenzione ad alcuni particolari che nascono all’interno della dirigenza di Madama. Da un lato c’è la posizione di Cristiano Giuntoli, impegnato nel circondarsi di suoi pretoriani, con l’obiettivo di ricreare un ciclo vincente secondo le sue idee, portando Thiago Motta a Torino. Dall’altro lato invece c’è Francesco Calvo, dirigente bianconero che vorrebbe riportare Antonio Conte sulla panchina della Juventus. Infatti, se i rumors su Thiago Motta impazzano, lato Conte c’è un insolito silenzio, nonostante l’allenatore salentino abbia espresso più volte la sua voglia di tornare a Torino. Quindi il nostro Marco Giordano ci ha raccontato la vicenda con informazioni di prima mano.

Juventus, Thiago Motta o Antonio Conte?

Non è il più classico dei “passato contro futuro“, ma poco ci manca. Questa è la situazione per ciò che riguarda il futuro della panchina della Juventus, che ormai è sempre più lontana dalle mani di Massimiliano Allegri.

Infatti l’allenatore toscano è dato in uscita al termine di questa stagione, dopo che la sua parentesi bis non ha funzionato. Di conseguenza per la panchina della Juventus resta questa diatriba: Motta o Conte? La situazione si sta evolvendo, come spiegato dal nostro Marco Giordano, seguendo una divisione politica all’interno della dirigenza di Madama.

Scontro Giuntoli-Calvo
Giuntoli, è scontro per l’allenatore (LaPresse) – SpazioJ

Da un lato Giuntoli con Motta, dall’altro Calvo con Conte. In particolare l’allenatore salentino avrebbe messo in stand-by l’offerta del Napoli, pronto a fare di tutto per portarlo alle pendici del Vesuvio. Però Conte, come ha mostrato nel recente passato, vuole solo la Juve.

Ed è da questa sfida politica che passerà il futuro della panchina bianconera, panchina ambita, nonostante sia rimasta scottata dall’Allegri bis. Di conseguenza la Juventus si trova a dover prendere una scelta importante, non solo per ciò che riguarda l’allenatore. Infatti la lotta politica interna può determinare il futuro della dirigenza per diversi anni. Quindi se la scelta ricadrà su Giuntoli, Thiago Motta sarà l’allenatore della Juventus, con Conte in direzione Napoli. Altrimenti si aprirà l’ennesimo capitolo bis a Torino, questa volta con il ritorno di chi ha aperto il ciclo vincente più lungo del calcio italiano.

Impostazioni privacy