Scoppia la polemica dopo Lazio-Juventus: “Rigore netto”

La Juventus cade anche all’Olimpico contro la Lazio, in una partita con molte polemiche per alcune decisioni arbitrali.

La crisi della Juventus continua anche dopo la sosta per le Nazionali. Anche nel match andato in scena allo Stadio Olimpico contro la Lazio del neo tecnico Igor Tudor, i bianconeri hanno fornito una prova molto deludente, con il gol al 93esimo minuto di Adam Marusic che ha condannato la squadra di Massimiliano Allegri alla quinta sconfitta stagionale. Rullino di marcia terribile nelle ultime 9 gare, con solamente 7 punti guadagnati e prestazioni di bassissimo livello. Il tecnico bianconero sembra essere con le spalle al muro, con una squadra che non sembra essere la stessa vista nel girone d’andata. Per affrontare i biancocelesti, Allegri aveva provato a dare un’impronta diversa alla sua squadra, con il passaggio al 4-3-3 per provare ad invertire l’andamento delle ultime gare.

Nonostante questo cambio, la Juventus è parsa senza idee, con pochi movimenti in mezzo al campo e tanti errori tecnici. Il tecnico livornese, oggi alla sua 500esima panchina in Serie a, dovrà provare a scuotere un ambiente che sembra essere distrutto, cercando di mettere insieme i pezzi per strappare il pass della prossima Champions League e per provare ad alzare un trofeo, quello della Coppa Italia. Già martedì i bianconeri torneranno in campo, ancora contro la Lazio, per provare già da subito ad alzare la testa. Nel match di oggi, nonostante la vittoria della Lazio, non sono mancate le polemiche da parte dei biancocelesti.

Lazio-Juventus, le parole di Marelli su alcuni episodi arbitrali

Durante la gara andata in scena all’Olimpico, alcune decisioni del direttore di gara Andrea Colombo hanno lasciato più di qualche dubbio. Al termine della gara l’ex arbitro Luca Marelli ha commentato gli episodi che maggiormente non hanno convinto nel corso del match. Due gli episodi trattati da Marelli, entrambi avvenuti nell’area di rigore della Juventus. Il primo episodio è quello relativo al contatto tra Szczęsny e Pedro, che per l’ex direttore di gara è stato valutato correttamente: “Lo spagnolo giustamente non protesta, anche perché la dinamica si lasciava a interpretazioni diverse. Dalla telecamera bassa, però, si vede che Szczęsny con l’anulare sinistro toccare il pallone, sembra una sciocchezza, ma non lo è“.

Il commento di Marelli sulle decisioni del direttore di gara
Lazio-Juventus, il commento di Marelli sulle decisioni del direttore di gara (Lapresse) spazioj.it

Diversa la sua opinione riguardo al contatto tra Bremer e Zaccagni sul finire della gara, dove il mancato richiamo al VAR ha lasciato qualche dubbio: “L‘arbitro stava seguendo l’azione sulla parte destro del campo. La trattenuta è nettissima, Zaccagni non trattiene Bremer e per quanto l’arbitro non potesse vederlo, questo è un episodio da VAR“.

 

Impostazioni privacy