Futuro Allegri, parla Giuntoli: l’ha detto nel prepartita

Ai microfoni di SkySport è intervenuto Cristiano Giuntoli: qui le sue dichiarazioni

La Juventus si prepara per un importante scontro contro il Frosinone nel 26° turno della Serie A. La partita, in programma alle 12:30, si terrà all’Allianz Stadium e riveste un ruolo cruciale per entrambe le squadre. La squadra di Massimiliano Allegri è determinata a risollevare la sua posizione in classifica. Attualmente al 2° posto con 54 punti, la Juventus ha bisogno di una vittoria per mantenere la pressione sul Milan, leader del campionato. Dopo una serie di risultati altalenanti, i bianconeri vogliono dimostrare la loro forza contro il Frosinone.

La Juventus può contare sul suo miglior marcatore, Dusan Vlahovic, autore di 13 gol finora. Tuttavia, il Frosinone non è da sottovalutare. Matías Soulé, con 10 gol, è il punto di riferimento per la squadra di Eusebio Di Francesco. Entrambi i giocatori saranno fondamentali per le loro squadre in questa sfida.

La Juventus ha vinto 4 delle 5 partite giocate contro il Frosinone in campionato. Nel loro ultimo incontro, la Juventus ha trionfato con un risultato di 1-2. Tuttavia, il Frosinone non ha mai vinto contro la Juventus in Serie A. La squadra giallazzurra ha subito 9 sconfitte contro avversari nelle prime due posizioni in classifica.

Giuntoli: “Sul rinnovo di Allegri ecco cosa penso!”

 

Sul rinnovo di Allegri cosa può dirci ci state lavorando?

“Sul rinnovo di Allegri posso solo dire che a noi piacerebbe tenerlo, e sappiamo che questo è un sentimento reciproco. A fine stagione potremmo già parlarne ma non escludo prima. Il quarto posto potrebbe anche andarci bene, ma specifico che quindi l’obiettivo resta la Champions League e dobbiamo arrivarci”.

Juve-Frosinone, Alcaraz probabilmente in campo dal primo minuto
Allegri, tecnico bianconero. Potrebbe schierare Alcaraz dal primo minuto contro il Frosinone (LAPRESSE) – SpazioJ.it

Obiettivo Champions, merito anche dei giovani?

“Stiamo facendo un ottimo lavoro soprattutto con i giovani e di questo ne siamo fieri. Grazie a loro e grazie soprattutto al tecnico oggi abbiamo 54 punti e inseguiamo la prima in classifica. Con Allegri abbiamo fortemente incrementato quelli che sono i ricavi, e con i ragazzi cresciuti e lanciati da noi stiamo facendo un gran lavoro figlio del vivaio importante che abbiamo.”

Sarebbe per voi una stagione positiva anche arrivare al quarto posto?

“Ragioniamo in ottica Champions, che ripeto essere la cosa più importante e che ci prefissiamo di raggiungere. Anche il quarto posto ci andrebbe bene, ma ovviamente per i numeri e i punti che abbiamo puntiamo ad altro. Il secondo posto va confermato e poi bisogna puntare a consolidarlo”.

Impostazioni privacy