Calciomercato Juventus, la dirigenza trema: a rischio il futuro in bianconero del baby prodigio

Occhi puntati sul giovane giocatore prodigio della Juventus. Di seguito sono riportate le ultime novità sull’attuale stagione e sul suo futuro

Non un periodo facile in casa Juventus, dopo le ultime quattro partite. Prima il pareggio in casa con l’Empoli, poi la pesante sconfitta a San Siro con l’Inter, la partita persa in casa contro l’Udinese e infine, nell’ultima giornata giocata di Serie A il pareggio con il Verona. Nelle ultime quattro partite, quindi, sono solo due i punti accumulati dalla squadra di Allegri, che attualmente si trova seconda in classifica. La distanza con la prima posizione, occupata dall’Inter, è di nove punti, ma non bisogna dimenticare che ai nerazzurri manca una partita a causa della Supercoppa.

Molti errori hanno condizionato queste ultime partite, soprattutto dovuti alla difesa. Infatti, se nella prima parte del cammino la difesa è stata un punto fondamentale, attualmente qualcosa è venuto meno. Da quando la porta non è più inviolata, la Vecchia Signora ha perso,infatti, molti punti. Spesso a causa dei propri giocatori come, per esempio, l’autogol di Gatti contro l’Inter e l’errore di Alex Sandro contro l’Udinese. Sviste che hanno portato la sconfitta ai bianconeri.

La stagione di Huijsen e il suo possibile futuro lontano dalla Juventus

Se la Juventus deve ritrovare quella concentrazione che ha perso nelle ultime quattro partite, cercando di focalizzarsi meglio su migliorare le prestazioni soprattutto da parte della difesa, il giocatore bianconero in prestito alla Roma Dean Huijsen sta vivendo invece un bel periodo in campo.

Futuro incerto per Dean Huijsen
Nella foto: Dean Huijsen (LaPresse)- spazioj.it

La Vecchia Signora a gennaio ha ceduto in prestito secco il giovane difensore classe 2005 alla Roma, forse con troppa leggerezza dal momento che Allegri sta dando spazio ad Alex Sandro.

Il difensore olandese è sempre più centrale nello scacchiere della Roma. Infatti, da quando è arrivato nella Capitale ha giocato tutte le partite: alcune da subentrato altre invece da titolare. Il giocatore aveva scelto la Roma, rifiutando il consiglio della squadra bianconera che lo indirizzava verso il Frosinone. La scelta del ragazzo è stata presa soprattutto grazie a Mourinho, ma nonostante l’allenatore portoghese non ci sia più, anche per De Rossi, attuale tecnico della Roma, l’importanza del giocatore non cambia. Ha deciso, infatti, di dargli fiducia nonostante sia un difensore classe 2005.

I risultati sono dalla sua parte anche a livello realizzativo dal momento che ha segnato due gol nelle ultime tre partite. Il suo primo gol è avvenuto in Roma-Cagliari mentre il secondo nell’ultima partita giocata di campionato contro il Frosinone che ha sbloccato così il risultato.

Il mister bianconero Allegri, invece, aveva concesso al giovane difensore solo dodici minuti contro il Milan. Qualora, quindi, dovesse rimanere Allegri anche la prossima stagione, non è escluso che il ragazzo punti i piedi per rimanere nella Capitale, dove invece è molto stimato sia dalla squadra che dai tifosi.

La Juventus, così, perderebbe un ottimo prospetto per aver riposto poca fiducia nei suoi confronti.

Impostazioni privacy