Problemi per Allegri, novità in Juve-Udinese

Il prossimo impegno di campionato vedrà i bianconeri ospitare all’Allianz Stadium l’Udinese, nel match di lunedì 12 febbraio. 

La Juventus ha l’obbligo morale di riprendersi. In seguito alla brutta prestazione nel derby d’Italia contro l’Inter, i bianconeri devono raccogliere i cocci e ricominciare. Il match a San Siro è da dimenticare, così come anche il pareggio casalingo contro l’Empoli.

A meno quattro dall’Inter capolista, che tra l’altro ha disputato una partita in meno a causa dell’impegno in Supercoppa, la Juventus insegue, ma con molta fatica. Adesso i bianconeri devono riprendere la striscia positiva di risultati che ha subito una brusca battuta d’arresto proprio contro la diretta rivale per lo scudetto.

Attenzione, però, anche al Milan, che si inserisce da terzo attore nella gara e si posiziona a meno quattro dai bianconeri. La Juventus di Massimiliano Allegri ha dunque un solo imperativo: vincere. E per farlo, l’allenatore livornese dovrà fare i conti anche con qualche cambio di formazione.

Dubbio Vlahovic: Milik in pole per una maglia da titolare

Massimiliano Allegri dovrà tenere in considerazione le condizioni fisiche di Dusan Vlahovic per la gara casalinga contro l’Udinese. Se vincere è d’obbligo per risollevare il morale della squadra e per riaccendere l’entusiasmo dei tifosi, farlo senza il numero 9 bianconero non sarà affatto semplice.

Secondo quanto riportato da Sky Sport, infatti, si fa sempre più viva l’ipotesi di rivedere Arek Milik nell’11 titolare di Massimiliano Allegri. Le condizioni di Vlahovic non sono ottimali, dunque il serbo, anche qualora fosse convocato, partirebbe con molta probabilità dalla panchina.

Milik titolare
Milik verso una maglia da titolare in Juve-Udinese: il polacco cerca il riscatto (LaPresse – SpazioJ.it)

Ne può approfittare Arek Milik, che cerca il riscatto. L’attaccante polacco, infatti, non ha lasciato un bel ricordo di sé dopo aver rimediato l’espulsione contro l’Empoli. L’aver lasciato in 10 i suoi per gran parte della durata del match, ha di certo avuto un peso rilevante nel pareggio rimediato dai bianconeri.

Dopo aver scontato il turno di squalifica contro l’Inter, Milik è pronto a ritornare in campo e a fare del suo meglio per riscattarsi dall’ingenuità commessa contro l’Empoli. Sarà una prova importante per l’attaccante polacco, che in questa stagione ha realizzato appena 2 reti e un assist. Milik ha in mano un’occasione d’oro per essere l’uomo chiave della rinascita bianconera.

In un’eventuale coppia con Chiesa, il duo è chiamato a una sfida importante: risollevare il morale e rimanere ancora a pieno titolo nella corsa scudetto contro i nerazzurri.

Impostazioni privacy