Espulsione Milik, Szczesny al veleno: attacco al VAR

Furia Szczesny nel post partita: nel mirino l’episodio che ha portato all’espulsione di Milik. Attacco al VAR e ad alcune decisioni passate.

La Juventus non va oltre l’1-1 contro l’Empoli di Davide Nicola nell’anticipo serale della ventiduesima giornata. I bianconeri restano in 10 uomini dopo soli 18 minuti di gioco a causa dell’espulsione di Milik che complica la gara per i padroni di casa. Nonostante l’inferiorità numerica la Juve riesce a trovare il vantaggio ad inizio ripresa grazie a Dusan Vlahovic che sfrutta un rimpallo in area di rigore e mette la palla alle spalle di Caprile. L’Empoli non si arrende e si crea delle occasioni fino ad arrivare al pareggio al 70′ con un tiro da fuori area di Baldanzi entrato in campo da circa 15 minuti. Il risultato resta inchiodato sull’1-1 e la Juve spreca l’allungo sull’Inter.

L’attaccante polacco a fine gara chiede scusa sui social a squadra e tifosi consapevole che la sua espulsione abbia condizionato la partita oltre ad aver messo in difficoltà Allegri. L’allenatore, infatti, dovrà fare a meno di Milik nella gara contro l’Inter e al momento l’unico che potrebbe affiancare Vlahovic è Yildiz salvo il recupero di Federico Chiesa. Nel post gara non sono mancate alcune polemiche in merito all’espulsione da parte di alcuni membri della Juve. Tra questi c’è il portiere Szczesny, connazionale di Milik, che ne approfitta per attaccare il VAR.

Parole al veleno di Szczesny

Il portiere della Juventus, Szczesny, nel post gara è intervenuto ai microfoni di Sportitalia e ha dischiarato quanto segue:

Sicuramente è espulsione e su questo nessuno ha dubbi. È lo stesso identico caso di Berardi a Sassuolo e Malinovskyi a Genova: tutti e tre i rossi giustamente fischiati.

Non le manda a dire il polacco che attacca velatamente il VAR e alcune decisioni prese in occasione di altri due match in cui ci sarebbero stati falli simili a quelli di Milik ma a cui furono dati solo dei cartellini gialli.

Szczesny parole al veleno al VAR
Szczesny contro il VAR (Ansa) – Spazioj

Il giornalista Giovanni Albanese non sembra essere d’accordo con le parole di Szczesny e in un post su X ha commentato l’intervista del portiere riportando le sue parole e aggiungendo espressioni dubbiose e contrarie sostenendo che i falli commessi da Berardi e Malinovskyi non siano stati uguali a quello di Milik e, quindi, non da rosso.

Szczesny, poi, parla del suo compagno espulso dicendo che non deve chiedere scusa e stare tranquillo perché la Juve è una squadra unita e chiunque può commettere un errore.

Impostazioni privacy