Allegri dopo il pareggio: “Impossibile fare di più”, poi il siparietto su Milik

La Juventus non riesce a portare a casa i tre punti dall’Allianz Stadium. Ai microfoni nel post-partita le parole del tecnico bianconero.

I bianconeri non vanno oltre il pareggio contro un Empoli che ha saputo resistere anche con l’uomo in più. Il gol di Vlahovic non basta e l’espulsione prematura di Arek Milik nel primo tempo ha complicato il lavoro alla squadra di Allegri che ha subito molto e non ha fatto intravedere cose positive. Così Davide Nicola offre un’altra buona prestazione all’Empoli dal suo arrivo in panchina. Nel post-partita a DAZN ecco le parole di Massimiliano Allegri.

Juve Empoli, parla Allegri

La Juventus non porta a casa l’ipotetico sorpasso definitivo sull’Inter che ha una partita in meno da dover recuperare. Dopo il match ecco ai microfoni di DAZN il mister toscano dopo l’amaro pareggio casalingo. Queste le sue parole:

Le parole di Allegri dopo il pareggio
Allegri e le sue parole dopo il pareggio – Lapresse – Spazioj.it

Non è un pareggio che ci deve tirare giù o togliere certezze: in un campionato è impossibile vincere tutte le partite. Col senno di poi si costruiscono i palazzi, magari se fosse entrato prima l’avremmo persa 1-2. Momentaneamente è a disposizione però non sono sicuro che rimaga.

Queste le parole sul pareggio, ma anche sulla mancata titolarità di Yildiz dal primo minuto e su Kean. Poi sull’Inter…tornando anche sulla battuta di qualche giorno fa:

Cercheremo di andare a fare risultato contro la squadra più forte e la favorita del campionato. Il mio essere livornese a qualcuno dà fastidio: chiedo scusa nel caso che qualcuno si fosse offeso.

Poi sull’espulsione di Milik nel primo tempo e, infine, sugli infortunati:

Sono cose che capitano nel calcio: dispiace solo perché siamo rimasti in 10. Chiesa e Rabiot stanno meglio: credo che saranno disponibili domenica prossima.

 

 

Impostazioni privacy