Donnarumma-Juve, svelata tutta la verità: annuncio in diretta

Svelata tutta la verità riguardo il possibile passaggio di Gianluigi Donnarumma alla Juventus: ecco i dettagli

L’ex portiere del Milan Gianluigi Donnarumma è una ferita che ancora brucia per i tifosi rossoneri. Trasferitosi dal Milan al PSG, la sua scelta di lasciare il club rossonero non è passata inosservata e fa ancora parlare a distanza di anni.

Nel luglio 2021 le strade tra il Milan e il suo portiere Gianluigi Donnarumma si dividono: il portiere classe ’99 dopo un’intera carriera sviluppatasi tra le giovanili del club rossonero e poi dal 2015 al 2021 in prima squadra, dice addio alla squadra con la quale è “nato” calcisticamente e si trasferisce a Parigi, tra l’incredulità e la delusione dei tifosi rossoneri.

Tanti i retroscena sull’addio di Donnarumma al Milan, tanti i dubbi sulle alternative che avrebbe potuto avere il giocatore e sulle scelte effettuate in passato. Ne ha parlato ai microfoni di Dazn Enzo Raiola, agente di Gigio Donnarumma e cugino dell’ex agente del portiere, Mino Raiola.

Subentrato in seguito alla triste dipartita di Mino Raiola, avvenuta a fine aprile 2022, Enzo Raiola, da sempre al fianco di Mino, è diventato il braccio destro di Gigio Donnarumma. Ed è proprio Enzo Raiola a parlare ai microfoni di Dazn del passato dell’ex portiere rossonero. Un breve cenno anche alla Juventus e al suo accostamento a quest’ultima.

Donnarumma e il “no” alla Juve: voleva andare via

Così l’agente di Donnarumma ai microfoni di Dazn sul passato del portiere del PSG e sulle voci di mercato che vedevano il calciatore sempre più vicino ai bianconeri:

Perché andaste dal Milan?

“Per fare una chiacchierata, per capire se volevano portare avanti il discorso con la Juventus. C’è sempre stata questa cosa di aspettare, di non preoccuparsi, però la proprietà penso disse che non voleva più aspettarci e puntarono su Maignan che faceva parte dello stesso gruppo del presidente. Per me è stata una forzatura”.

Donnarumma alla Juve (LaPresse - spazioj.it)
Donnarumma: fu sua la scelta di non andare alla Juventus (LaPresse – spazioj.it)

Torna in auge l’argomento Juve. Donnarumma era nel mirino dei bianconeri, ma poi l’affare è sfumato. Volontà del giocatore o altre motivazioni dietro il mancato accordo?

Alla domanda se il mancato passaggio alla Juve sia dipeso più da Donnarumma o dal Milan, Raiola risponde così:

Donnarumma, non se l’è sentita di rimanere in Italia”.

Insomma, la scelta dipese unicamente dalla volontà del giocatore: dopo una vita intera trascorsa in Italia, Gigio Donnarumma aveva intenzione di cambiare radicalmente, e così ha fatto, a Parigi, lontano dalla madrepatria.

 

Impostazioni privacy