Luigi Cherubini, chi è il giovane 2004 in arrivo dalla Roma

Nuovo colpo in prospettiva per la Juventus che, grazie al prestito secco di Huijsen alla Roma, è riuscita a portare a Torino Luigi Cherubini, stella dei Giallorossi Primavera.

La Juventus, in fatto di giovani, ci ha sempre saputo fare, e l’arrivo di Luigi Cherubini dalla Roma ne è solo un ultimo esempio. La società di Torino, così tanto legata alla gioventù – come vuole sempre ricordare il suo nome – sta puntando molto sulla creazione di una cantera bianconera proficua.

Se si da un’occhiata alle statistiche, la Vecchia Signora negli ultimi anni ha visto esordire ad altissimi livelli tanti giovani cresciuti nelle proprie giovanili. Ultimo, ma solo per ragioni cronologiche, Joseph Nonge Boende, classe 2005 che ha preso parte agli ultimi minuti di Juventus-Salernitana.

Proprio in questa direzione si innesta l’arrivo del capitano della Roma U19. Ala sinistra classe 2004, ha stregato tutti gli appassionati del campionato giovanile e che ha catturato l’attenzione di molte società italiane. Ma che, soprattutto, ha sbloccato la brillante trattativa fra Roma e Juve per il difensore olandese numero 13.

Ecco, dunque, i numeri e le caratteristiche del talento promesso sposo della Juventus e che, nelle prossime settimane, è candidato a rafforzare la rosa a disposizione di mister Brambilla in Next Gen.

Luigi Cherubini, i numeri della stella giallorossa

Alto 1.75, abile in ogni zona della trequarti e utile anche come esterno di centrocampo. Titolare inamovibile della formazione di Federico Guidi – come fatto anche questa mattina in occasione del match contro il Lecce – nella sua bacheca anche due presenze nelle nazionali giovanili italiane.

Ma la consacrazione personale è avvenuta con la maglia della Roma. Cento presenze a tutti i livelli con i Giallorossi, i quali gli hanno perdonato una parentesi nella Primavera della Lazio.

Luigi Cherubini: chi è il giovane 2004 in arrivo dalla Roma
Luigi Cherubini -(LaPresse)- Spazioj.it

Il suo talento non è passato inosservato a José Mourinho che lo ha fatto esordire in questa stagione con la prima squadra, nei minuti finali della vittoria in Europa League contro lo Slavia Praga davanti ai ‘suoi’ tifosi all’Olimpico.

I numeri del giovane giocatore non mentono sulle sue qualità. In questa stagione ha già collezionato ben 14 presenze con 7 goal e 4 assist complessivi. In quella passata, terminata da vincitori della Coppa Italia, 31 presenze e ‘solo’ 6 goal e 8 assist. Prestazioni – e concretizzazione – in netta crescita per il giovane talento.

Un nome che, però, nelle scorse settimane era balzato alle cronache per uno spiacevole incidente social. Il calciatore aveva taggato i suoi amici sotto un post meme Threads in cui si ironizzava, in maniera abbastanza offensiva, sulla tragica morte di Giulia Cecchettin, la ragazza veneta scomparsa per femminicidio.

Che l’ombra della Mole, dunque, possa portare al ragazzo di Tivoli maturità sia fuori che dentro il rettangolo di gioco. I tifosi bianconeri lo aspettano.

Impostazioni privacy