Altro che Allegri, Vlahovic ha un problema: il dato è chiaro

La statistica sul centravanti serbo è sorprendente, chiara dimostrazione del suo periodo negativo.

La Juventus, dopo il successo esterno di ieri sera ai danni del Monza, è tornata ad occupare il primato in classifica a quota 33 punti. Decisiva la rete siglata in extremis da Federico Gatti che ha garantito i tre punti alla formazione bianconera, dopo il gol di Carboni al 92esimo minuto di gioco: un finale scoppiettante per i tifosi della Vecchia Signora che, adesso, attendono di vedere l’Inter – impegnata contro il Napoli – in mezzo al campo nella speranza di un passo falso che consentirebbe di occupare la prima classe in solitaria.

Proprio i partenopei saranno i prossimi avversari della compagine piemontese che, nella serata di venerdì, ospiterà i Campioni d’Italia all’Allianz Stadium. La formazione guidata da Massimiliano Allegri, oltre al vantaggio fisico e mentale di non dover disputare gare europee, potrà godere di quasi due giorni di riposo in più rispetto agli azzurri che scenderanno in campo domenica sera. Si tratta di un aspetto da tenere assolutamente in considerazione, la freschezza dei calciatori juventini potrebbe fare la differenza con i giocatori napoletani che potrebbero andare in seria difficoltà. Uno degli uomini decisivi potrebbe essere Federico Chiesa, la sua esplosività sulla fascia potrà essere la chiave della partita.

Juventus, il dato sugli expected goals di Vlahovic ‘scagiona’ Allegri

Oltre all’esterno ex Fiorentina, c’è un altro campione juventino che potrebbe risultare fondamentale nelle prossime partite della Juve: il giocatore in questione è Dusan Vlahovic, abile centravanti resosi protagonista di un rigore sbagliato nella gara di ieri. I tifosi esigono un maggiore rendimento dall’attaccante serbo che, fino ad ora, si è reso protagonista di cinque gol in dodici match giocati. Max Allegri è il principale accusato dei pochi centri del classe 2000 a causa della difensiva filosofia di gioco che, secondo la maggior parte delle opinioni, non valorizza le qualità di DV9.

Vlahovic
Il dato sugli expected goals di Dusan Vlahovic sorprende tutti, SpazioJ (ANSA FOTO)

Tuttavia c’è un dato sugli expected goals – statistica che calcola la probabilità che un tiro diventi un gol – che gioca a favore del tecnico livornese poiché rispetto ai 6.71 xG – expected goals – ne sono arrivati solo cinque. Ciò manifesta che nei piedi di Vlahovic arrivano numerose occasioni che gli permettono di insaccare la palla in rete, nonostante ‘la scarsa produttività offensiva’ spesso polemizzata. A guidare la speciale classifica è il capocannoniere del torneo, Lautaro Martinez, autore di 13 gol su 8.41 ‘aspettati’.

Impostazioni privacy