Juve, colpo Scudetto: tre nomi per cambiare tutto, Giuntoli al bivio

La Juve continua a lavorare sul mercato, tre nomi importanti per la scelta nella lista di Giuntoli. Di seguito di chi parliamo.

La Juventus, dopo il pareggio in casa con i primi in classifica, continua ad essere seconda a trenta punti, due in meno dell’Inter.

I bianconeri continuano a lavorare sia sul campo per portare a casa i punti in ottica classifica Serie A, ma lavora sopratutto sul mercato per trovare le migliori mosse in vista del calciomercato per migliorare e rendere più competitiva la squadra bianconera per il sogno di tornare a vincere lo Scudetto.

Tra i vari nomi, oltre a un centrocampista, la Juventus pensa anche a un tipo di attaccante che manca alla squadra di Allegri.

Possibili nomi per il calciomercato della Juve

La Juventus lavora senza sosta al mercato sia in entrata che in uscita. Come è stato riportato da Tuttosport, starebbe pensando di portare a casa, in vista del mercato di gennaio, un esterno offensivo.

Calciomercato Juve: tre nomi per il posto di esterno offensivo
Domenico Berardi (Ansa Foto) – spazioj.it

Tra i tanti possibili nomi presenti sulla lista di Giuntoli sono tre quelli più gettonati. Un nome non nuovo spesso accostato alla Juventus in ogni finestra di mercato è quello di Domenico Berardi, giocatore del Sassuolo inseguito a lungo quest’estate dai bianconeri. In questa prima parte di stagione, l’attaccante italiano in undici partite giocate, ha segnato sette volte e realizzato due assist.

Il secondo nome è Sudakov giovane giocatore trequartista dello Shakhtar classe 2002, in quattro partite giocate è andato a segno una volta. In ottantuno partite giocate con lo Shaktar ha segnato 13 gol e fatto 13 assist. Sul gioiello dell’Ucraina non c’è però solo la Juventus, ma anche altre big sono interessate come Barcellona, Bayern Monaco, West Ham ma ci hanno pensato anche Manchester City, Arsenal e Newcastle United.

Infine si parla di Sancho. Giocatore fuori dal progetto tecnico del Manchester United e accompagnato alla porta già a gennaio. Quest’ultimo però a patto che lo United contribuisca al pagamento dell’ingaggio. Quest’anno ha giocato solo tre partite. Mentre la squadra inglese vorrebbe vendere il giocatore subito, i bianconeri penserebbero più ad un prestito con diritto di riscatto e rimandando le decisioni alla sessione estiva.

Ora sta a Giuntoli scegliere il nome migliore per rendere la squadra di Allegri più competitiva in vista del sogno Scudetto.

Impostazioni privacy