Allegri confessa: “Inter favorita”, poi il commento a sorpresa su McKennie

Pur soffrendo la Juventus porta a casa i tre punti e si porta momentaneamente in vetta. Nell’intervista post partita Allegri ha espresso la propria opinione sulla gara.

I difensori prendono la Juventus sulle spalle e la trascinano al vertice della classifica, almeno per una notte. Contro il Cagliari la Vecchia Signora porta a casa i tre punti grazie a Bremer Rugani, entrambi a referto grazie a due situazioni di palla inattiva. Il tramonto della gara è di sofferenza a causa del gol del momentaneo 2-1 di Dossena, che mette fine all’imbattibilità di Szczesny, ma il muro bianconero regge.

Era necessaria una vittoria per avvicinarsi al meglio alla gara contro l’Inter al rientro dalla sosta. E successo è stato, seppur maturato non in maniera brillante e spettacolare. Ora la pressione è tutta sui nerazzurri, che domani sera contro il Frosinone dovranno attuare il controsorpasso.

Juventus-Cagliari, Allegri: “

Al termine del match Max Allegri ha commentato l’ennesima affermazione di “corto muso” ai microfoni di Dazn:

“Era importante vincere perche ci mette in una condizione buona di classifica per allungare sulle inseguitrici. Vincere le partite non è semplice, il Cagliari veniva da un buon momento dopo il 2-0 ci siamo fermati nella circolazione della palla e abbiamo preso un’azione su contropiede e non doveva capitare, per fortuna è stato ininfluente.”

Allegri dice la sua sulla partita col cagliari
Allegri si espone su Juve Cagliari (screenshot) – spazioj.it

Il tecnico bianconero ha esposto quali sono i margini di crescita della squadra:

“Bisogna essere piu efficaci, con piu serenità nella scelta dell’ultimo passaggio. Siamo in crescita, abbiamo uno spirito straaordinario. Se all’inizio del campionato ci scomponevamo se non trovavamo il gol ora riusciamo ad andare con piu pazienza, oggi abbiamo ottenuto una vittoria importantissima.”

Allegri ha commentato gli sviluppi della gara come di seguito:

“Negli ultimi minuti del primo tempo le gambe viaggiavano piu veloci al contrario dei primi minuti. La squadra è rientrata bene e siamo riusciti a sfruttare le palle inattive. Il Cagliari è una squadra rognosa e siamo riuscita a scardinarla.”

Attualmente gli attaccanti stanno faticando a trovare la via della rete, ma non c’è motivo di allarmarsi:

Non sono preoccupato della sterilità offensiva, i gol li faranno. Gli attaccanti avranno tempo e occasione per segnare”.

Passando ai singoli, l’allenatore ha rilasciato le seguenti dichiarazioni su Weston McKennie:

McKennie sta facendo un campionato importante, è una crescita di maturazione del ragazzo. È andato via, poi è tornato, ci ho parlato. Deve continuare cosi, siamo solo alla 12esima. Ha qualita fisiche che sopperiscono a quelle tecniche. A campo aperto ha ottime potenzialità. A McKennie ho detto che era una stagione molto importante per lui, doveva fare il quinto e fare avanti e dietro. Lui si è messo a disposizione “

Al termine della sosta sarà derby d’Italia:

In una partita secca può succedere di tutto. L’Inter è la strafavorita del campionato assieme Milan e Napoli. Noi siamo li e dobbiamo tenere lontana la quinta. L’Inter è stata costruita da anni, quest’anno ha grandissime possibilità di vincere.”

Allegri ha condiviso i meriti del successo con tutto il gruppo squadra:

 “Non c’è solo di mio, c’è di tutti quelli che lavorano con la squadra. La cosa che dico sempre è che alla juve bisogna avere profilo basso, vincere le partite e pensare alla prossima. I ragazzi lo stanno facendo, per vincere bisogna lavorare sui nostri limiti che devono diventare punti di forza. Le prime 12 partite sono state buone ed è merito di tutti i giocatori.”

Ultimo commento sullo sfogo durante il match:

Era un momento che dovevamo girare la palla senza il pressing avversario e per quello mi sono arrabbiato. Dobbiamo migliorare su quello.”

 

Impostazioni privacy