Rinnovi Juve, vicini Rugani e Locatelli: in due preoccupano Giuntoli

In casa Juventus tiene banco la questione rinnovi: Gatti ha firmato e si avvicina l’accordo anche con Rugani e Locatelli. Preoccupa invece il discorso riguardante due giocatori. 

I piani alti della Juventus sono attualmente impegnati con il discorso rinnovi. Nella giornata di ieri Federico Gatti ha firmato un nuovo contratto fino al 2028. Altri due componenti dell’organico di Allegri potrebbero prendere l’esempio dell’ex Frosinone. 

La dirigenza bianconera è vicina all’accordo anche con Daniele Rugani, che nonostante qualche critica si sta dimostrando un tassello importante nel puzzle del tecnico livornese, e Manuel Locatelli, leader ritrovato nella mediana. Se la situazione legata ai due azzurri sembra essere già impostata, filtra preoccupazione riguardo due pilastri della Vecchia Signora.

Juventus, due colonne in scadenza nel 2025: Giuntoli cerca l’accordo con gli agenti

Secondo quanto riportato da Sport Mediaset, la trattativa più in bilico è quella che concerne Federico Chiesa. Il contratto dell’attaccante scade nel giugno 2025 e in estate Giuntoli ha cercato di avviare i contatti con l’entourage per rischiare di perdere l’azzurro a prezzo svalutato o addirittura a zero. Tali colloqui non hanno portato all’esito sperato. Gli agenti dell’ex Fiorentina chiedono un notevole aumento sullo stipendio, cosa che la proprietà bianconera non si può permettere al momento.

In bilico i rinnovi di Chiesa e Szczesny
Preoccupa il rinnovo di Chiesa – ANSA – spazioj.it

Il piano del football director juventino è quindi proporre il prolungamento fino al 2026 con lo stesso ingaggio attuale, novità importanti si attendono prima di Natale. Alla questione Chiesa va aggiunta anche la faccenda Szczesny. Anche per il polacco contratto in scadenza nel 2025, con stipendio pari a 6,5 milioni. L’intenzione della Juventus è proseguire con il portiere, ma a cifre inferiori. Non è però detto che l’ex Roma accetti le condizioni del club e la cessione a giugno non è più uno scenario impossibile.

Impostazioni privacy