Possibile ritorno a gennaio? La Juventus valuta l’opzione

Una nuova ipotesi di mercato si è aperta d’innanzi alla Juventus per la finestra di gennaio. Trattasi di un sentito ritorno in bianconero.

La mattinata in casa Juventus è stata contraddistinta dall’avanzare di una nuova ipotesi di mercato. Neanche a dirlo, la zona designata sarebbe il centrocampo, dove la Vecchia Signora necessita nell’immediato di sostituire Pogba e Fagioli. L’odierno scenario, quindi, narra di un possibile ritorno a casa base.

Soulé di ritorno dal prestito, la Juventus valuta

Kephren Thuram, Fofana, Diarra e tanti altri. Questi gli obiettivi nati nell’ultimo periodo tra le mura della Continassa per cause di forza maggiore. La Juventus e Giuntoli sono infatti alla disperata ricerca di due nuove pedine di centrocampo per gennaio, dato che il club ha perso nel giro di pochi giorni sia Pogba che Fagioli. Gli scandali doping e scommesse che hanno colpito questi ultimi hanno difatti contribuito anche a destabilizzare l’ambiente bianconero, ora costretto a mettere a segno due acquisti nella prossima finestra di mercato pur non godendo di laute disponibilità economiche.

Tale aspetto potrebbe però esser stato “raggirato” dal club di Torino grazie ad una super strategia, che potrebbe esser messa sorprendentemente in atto. Trattasi del possibile ritorno dal prestito, in quel di gennaio, per Matias Soulé. Il centrocampista scuola Juventus, attualmente in forza al Frosinone, rappresenta infatti una valida alternativa a costo zero per il club, riportando a centrocampo le qualità e la giovane età anagrafica persa dai bianconeri dopo il caso Fagioli. A narrare di tale scenario è quindi Eurosport, con le prime perplessità venute però sin da subito a galla.

Juventus: ipotesi ritorno a gennaio
Ritorno a gennaio per Soulé? La Juventus ci pensa (ANSA) – SpazioJ.it

L’argentino, in maglia gialloblu, ha infatti già collezionato 2 gol in Serie A, dimostrandosi a tratti imprescindibile per il Frosinone. Basti pensare al fatto che raramente Di Francesco si è privato del gioiellino classe 2003, sulla quale è anche intervenuto il presidente Stirpe. Il patron del club laziale è stato raggiunto da TMW all’ingresso dell’assemblea della Lega Calcio, rilasciando tali dichiarazioni. “Soulé mi ha sorpreso molto. La Juventus? Non lo ha ancora richiesto, ma se dovesse farlo saremo pronti a ragionare. Il calciatore è di loro proprietà e la decisione spetta ai bianconeri e a Soulé stesso“, le dichiarazioni di Stirpe.

Quest’ultimo ha infine concluso dicendo che il Frosinone è pronto, in caso di dipartita dell’argentino, a puntare su altri talenti (magari gli stessi Barrenchea e Kaio Jorge di proprietà juventina). I tifosi bianconeri, da sempre innamorati di Soulé, sperano quindi in un risvolto positivo della situazione.

Impostazioni privacy