Ha già detto sì alla Juve: è lui il post Pogba

Le controanalisi sulla positività di Pogba hanno confermato il responso di qualche settimana fa. Per far fronte all’assenza del francese la Juventus ha già in mente il sostituto

Una Juventus ridimensionata dalle numerose indisponibilità è attesa dal derby della Mole contro il Torino. I bianconeri affronteranno i “cugini” con una formazione fortemente rimaneggiata specialmente nel reparto offensivo, in cui saranno assenti Vlahovic  e Chiesa, con Milik non al meglio di condizione. Le chiavi dell’attacco saranno affidate a Moise Kean, che ha tra le mani un’altra occasione per guadagnare la fiducia di Allegri dopo un inizio deludente. Più Moretti che il giovane Yildiz per supportare il numero 18.

Oltre ai due attaccanti non saranno della partita Alex Sandro, alle prese con problemi muscolari, e De Sciglio. Chiude la lista dei calciatori indisponibili Paul Pogba, squalificato per doping. Il verdetto delle controanalisi ha confermato quanto già riscontrato nelle precedenti controlli, ovvero la positività al testosterone. Al via ora l’iter giudiziario-sportivo, con il francese che rischia uno o due anni di stop. Improbabile il deferimento per quattro anni, sebbene l’ipotesi non sia da escludere categoricamente. Senza il Polpo, Allegri dovrà contare su cinque centrocampisti: assieme ai titolari Fagioli, Locatelli, Rabiot Miretti figura solo Nicolussi-Caviglia.

Juventus, giocatori contati a centrocampo: Giuntoli pronto al colpo a gennaio

In vista del mercato di gennaio è quindi necessaria la ricerca di un mediano per dare ad Allegri un nuovo innesto di spessore. Secondo quanto riportato da “La Gazzetta dello Sport”, tra i nomi sondati dalla dirigenza bianconera l’opzione più in voga è Pierre-Emile Hojbjerg. Nonostante le ultime stagioni con Conte siano state positive, il mediano è ai margini del progetto di Ange Postecoglou. Nell’anno che conduce all’Europeo, il classe 1995 vuole ritornare ai vecchi splendori per condurre la sua Danimarca come ad Euro2020, in cui la nazionale allenata da Hjulmand fu la sorpresa indiscussa.

La Juventus è pronta all'assalto su Hojbjerg
Hojbjerg dice sì alla Juventus – ANSA – spazioj.it

Il numero 23 del Tottenham sarebbe ben contento di raggiungere Torino per il proprio rilancio e l’interesse dei vertici juventini sembrano combaciare. Per arrivare a Hojbjergla società dovrà però compiere due sforzi non da poco. Il primo di natura economica: attualmente gli Spurs non aprono al prestito e la richiesta per il calciatore ammonta a 30 milioni. Particolare attenzione va data anche alla concorrenza: anche Atletico Madrid Manchester United sono in lizza per assicurarsi il centrocampista.

Ciò che gioca a favore della Vecchia Signora è l’ingaggio: a Londra il danese percepisce uno stipendio di tre milioni netti a stagione fino al 2025, cifra che la Juventus potrebbe assicurarsi grazie all’aumento di capitale e all’eventuale rescissione di Pogba.

Impostazioni privacy