Dalla Premier alla Juve: scelto il primo acquisto di gennaio

In attesa del verdetto sulla vicenda Paul Pogba, la Juventus riflette già sui possibili colpi da effettuare a gennaio: rinforzo dalla Premier League

La Juventus è rimasta parecchio indispettita dalla spiacevole situazione che vede da vicino Paul Pogba. La positività al testosterone del francese ha causato uno shock in casa bianconera, che dopo un’annata difficile sia a livello di squadra sia per le condizioni del calciatore, deve affrontare un’altra vicenda spinosa. La notizia diffusa nella giornata di lunedì non ha fatto altro che rendere ancor di più un flop il ritorno del Polpo a Torino.

Dall’estate 2022 l’ex Manchester United ha vissuto soltanto scampoli di partita con la Vecchia Signora, mai da protagonista come negli anni d’oro vissuti al servizio di Antonio Conte prima e il primo Max Allegri successivamente. Il futuro del numero 10 ora è a forte rischio: a 30 anni compiuti le prospettive sulla squalifica non appaiono per nulla buone: l’errore potrebbe infatti costargli dai due ai quattro anni.

Qualora l’esame di controprova confermasse quanto emerso lunedì, la Juve avrebbe in mano la possibilità di rescindere il contratto di Pogba, in scadenza nel 2026. Un rapporto che pesa, e non poco, sul bilancio del club bianconero: sono oltre dieci i milioni percepiti dal classe 1993.

Juventus, futuro di Pogba in bilico: si valutano alternative

In caso di separazione, la società andrebbe a risparmiare 30 milioni spalmati in tre anni. Per far fronte ad un eventuale addio, i vertici bianconeri riflettono su possibili sostituti a centrocampo. La Vecchia Signora sarà costretta ad aspettare gennaio per pescare un’alternativa sul mercato, ma la lista è già fitta. In base a quanto riportato da “La Repubblica”, il sogno di Giuntoli sarebbe Thomas Partey. Le caratteristiche del roccioso centrocampista dell’Arsenal, già sondato in passato, si sposano con le esigenze di Allegri.

Thomas Partey potrebbe essere il primo colpo di gennaio
La Juventus prepara il colpo Thomas Partey – ANSA – spazioj.it

Non sarà tuttavia un compito agevole strappare il trentenne ai Gunners, di cui il ghanese è il pilastro in mediana. Qualora la Juventus non riuscisse ad effettuare il colpaccio dalla Premier League, si riflette su un piano B low cost. La dirigenza potrebbe tuttavia decidere di non aspettare la sessione invernale per rinforzare il centrocampo: in lizza ci sono i nomi degli svincolati Lingard, Benassi, Xeka Soriano, mentre un innesto con caratteristiche totalmente diverse sarebbe il Papu Gomez.

Mercato a parte, un colpo “fatto in casa” da inserire in prima squadra potrebbe essere il giovane Joseph Nonge Boende, centrocampista della Next Gen già adocchiato dal tecnico livornese.

Impostazioni privacy