Batosta Juve, la notizia gela Giuntoli: non accadeva dal 1994

La Juve lavora durante la sosta per le nazionali, ma nel frattempo arriva una notizia che gela Giuntoli: l’ultima volta successe 29 anni fa.

Circa una dozzina: questo è il numero di calciatori attualmente a disposizione di Max Allegri in quel della Continassa. Gli altri, impegnati con le rispettive nazionali, torneranno a breve. C’è da iniziare a preparare quanto prima la delicatissima sfida contro la Lazio in programma per sabato prossimo.
La Juventus nelle prime tre partite ha convinto solo a metà: dopo il gran bell’esordio in casa contro l’Udinese, con il match finito 3-0, i bianconeri sono incappati in un pareggio contro il Bologna e poi hanno superato a fatica l’Empoli prima della sosta. Sette punti, bottino niente male, ma gioco e identità ancora tutta da trovare.

In più c’è da considerate che sabato allo Stadium arriva una Lazio galvanizzata dalla vittoria contro il Napoli e sempre più dentro ai meccanismi voluti da Maurizio Sarri. Non sarà facile, insomma. Ci vorrà la miglior Juve. Nel frattempo, però, a Torino arriva una brutta notizia: la Juventus non viveva una situazione simile da ben 29 anni, era il lontano 1994. Ecco cos’è successo.

C’era una volta l’Ital-Juve: seconda volta in un anno senza bianconeri

C’era una volta l’Ital-Juve. Il club bianconero, che da sempre ha rifornito la Nazionale più di ogni altro (facendo spesso e volentieri le fortune della maglia azzurra), da qualche tempo non risulta così presente nelle convocazioni. Addirittura, è notizia di oggi, questa sera nella sfida contro la Macedonia del Nord per la seconda volta in un anno non ci saranno calciatori bianconeri nell’undici titolare della Nazionale.
Con Bonucci ormai fuori dal giro delle convocazioni e ceduto all’Union Berlino, e Chiesa infortunatosi proprio ieri in allenamento, rimane il solo Locatelli che però non scenderà in campo dal primo minuto.

Juve, non accadeva dal 1994 con la Nazionale
Juve, nessuno in Nazionale, non accadeva da 1994 (ANSA – Spazioj.it)

Lontani, dunque, i tempi di Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini e Marchisio; oppure, per fare un ulteriore salto indietro, quelli di Zoff, Gentile, Cabrini, Scirea, Tardelli e Paolo Rossi. Solo alcuni dei grandi calciatori bianconeri che nel corso della storia hanno saputo rendere eterna la maglia azzurra con vittorie ed imprese memorabili.

Oggi, nulla di tutto questo: come già successo nel match contro l’Inghilterra, nessun bianconero presente. Questa situazione si era presentata l’ultima volta nel 1994, quando Arrigo Sacchi sedeva sulla panchina della Nazionale e la Juventus navigava in brutte acque poco prima di affidare la panchina a Lippi e iniziare un ciclo di vittorie che avrebbe portato in bacheca anche una Champions League.

Gestione cookie