Juve, McKennie vuota il sacco: la rivelazione, situazione complicata

Dopo un’estate trascorsa al centro di voci di mercato, Weston McKennie è rimasto alla Juventus. Allegri ha già concesso alcuni spezzoni di gara allo statunitense nelle prime tre gare stagionali, ma le dichiarazioni del centrocampista non convincono i tifosi bianconeri.

Nonostante l’assenza nelle coppe europee e gli impegni disputati a sette giorni di distanza l’uno dall’altro, una particolare scelta di Massimiliano Allegri salta all’occhio in queste prime giornate. Mentre in Serie A diversi club tendono a confermare la formazione titolare specialmente in mancanza di impegni infrasettimanali, il tecnico bianconero ha rimescolato le carte in più di un’occasione.

Se nella prima gara la Juventus si era presentata all'”Udinese Arena” con Szczesny tra i pali, nelle sfide con Bologna ed Empoli, Perin ha sostituito il compagno di reparto per un infortunio patito dal polacco. Anche in difesa figurano cambi: nelle prime due spazio a Danilo, Bremer ed Alex Sandro, rimpiazzato da Gatti al “Castellani”. Mentre l’attacco formato dalla coppia Vlahovic-Chiesa è ancora rimasto indenne, anche a centrocampo staffetta tra Fagioli e Miretti. Per finire Kostic McKennie hanno dato il cambio a Weah Cambiaso nella trasferta in Toscana.

La scelta di Allegri è sintomo di una piena fiducia in ogni componente dell’organico, anche chi, durante l’estate, sembrava fuori dal progetto e prossimo alla partenza.

Juventus, McKennie reintegrato in squadra: ma le dichiarazioni fanno discutere

In questa categoria rientra Weston McKennie, rientrato alla base dopo il prestito semestrale al Leeds United. Contro Udinese Bologna lo statunitense è stato inserito a gara in corso, schierato nella posizione di quinto a destra. L’ex Schalke 04 sembrava destinato alla stessa sorte dei colleghi Zakaria eArthur, ma alla fine dei conti il centrocampista è rimasto a disposizione di Allegri, il vuole concedergli una seconda chance.

Intervista di McKennie sulla Juventus
Rivelazione di McKennie sul ritorno alla Juve – ANSA – spazioj.it

Il texano ha tuttavia rivelato la propria difficoltà nel tornare in bianconero dopo l’esperienza in Premier League. Queste le parole del classe 1998 dal ritiro della nazionale a stelle e strisce: “Tornare alla Juventus non è stato facile. Ho lasciato il club in un momento di crisi, quindi tornare è come ricominciare da zero”, le parole del centrocampista.

McKennie si è però detto pronto e motivato a questo nuovo inizio nella Vecchia Signora, come certificato dalle seguenti dichiarazioni: “È una sfida per cui però sono pronto, di cui credo di aver bisogno in questo momento della carriera in cui devo dimostrare alla gente di esserci ancora”, ha detto il giocatore bianconero.

Impostazioni privacy