Ora Bonucci è pronto a dire sì: destinazione scelta

Leonardo Bonucci resta in uscita dalla Juventus. La bandiera bianconera però ha sciolto i suoi dubbi: è pronto a dire sì al nuovo club.

357  presenze, venti sette gol, capitano e uomo-squadra, bandiera dopo l’intermezzo di un anno al Milan. La storia di Leonardo Bonucci in bianconero parla da sola. Il difensore è stato uno dei volti dell’ultimo ciclo vincente bianconero, un punto fisso prima per Conte, poi per Allegri, poi Sarri, Pirlo, di nuovo Allegri.

Bonucci ha scritto indelebili pagine di storia con la Vecchia Signora. Ed è amatissimo dai tifosi, che gli hanno perdonato tutto. Eppure la sua avventura in bianconero è da tempo ai titoli di coda. Il difensore, escluso dalla tournee statunitense, è vicino all’addio. Intanto ha scelto la nuova destinazione.

Addio alla Juve, Bonucci ha scelto la sua nuova destinazione

Il desiderio di Bonucci è chiaro a tutti. Fino alla fine, è il caso di dirlo, provare a rimanere alla Juve. Un ultimo anno, prima di dire addio al calcio. Avrebbe accettato, anche in forte ridimensionamento. Ma la Juve l’ha messo alla porta e per Bonucci sta per cominciare una nuova avventura. In Eredivise, all’Ajax in particolare.

Bonucci pronto a dire sì scelta la nuova destinazione
Bonucci pronto a dire sì all’Ajax (LaPresse) – spazioj.it

Alessandro Lucci, agente del giocatore, è alla ricerca della soluzione migliore per il suo assistito. In Italia si era fatta avanti la Lazio, ma il discorso si era arenato. Come ultima esperienza è in fase di valutazione anche il campionato olandese. Bonucci si unirebbe all’Ajax, una delle squadre storiche del Vecchio Continente e del calcio mondiale in generale.

Ad oggi è la soluzione forse più percorribile. Perché Bonucci non vuole andare a svecchiare in MLS né tantomeno in Arabia Saudita. E nemmeno in Serie B, ovviamente: il suo obiettivo è chiudere, tra un anno, giocando gli Europei con la maglia della Nazionale, con cui pure si è tolto le sue soddisfazioni.

Ed allora la pista Ajax è percorribile. Storicamente gli olandesi sono un club che puntano esclusivamente sui giovani, perlopiù prodotti di un settore giovanile formidabile. Cosa se ne farebbe l’Ajax, dunque, di un calciatore sul viale del tramonto? Semplicemente uno come Bonucci farebbe da chioccia ai tanti giovani difensori dell’Ajax. Il profilo è quello giusto: esperienza, leadership, qualità. Bonucci sarebbe il maestro ideale per far crescere i prodotti del vivaio dei Lancieri.

Nei prossimi giorni è previsto un contatto importante tra l’entourage di Bonucci e una delegazione dell’Ajax. La Juve non farà muro. E Bonucci è pronto a dire sì e a volare ad Amsterdam.

Gestione cookie