Allegri, notizia incredibile dall’Arabia: addio vicino?

L’Arabia Saudita punta sempre più in grande: un club fa sul serio per Allegri, separazione dalla juve sempre più probabile.

Calcio e romanticismo è un binomio oramai slegato, un idealismo per i tempi moderni. Le bandiere sono un ricordo sempre più lontano. Trovare un calciatore o un allenatore per cui emozionarsi è diventato sempre più difficile per noi tifosi. Bisogna accettare la realtà di trovarci in un’epoca dove tutto può essere comprato.

Di certo non è un qualcosa di cui stupirci, che scopriamo solo oggi. Le superpotenze inglesi o i ricchi proprietari americani, hanno destabilizzato il mondo del calcio da anni. Un giuoco con dei valori e virtù che unisce persone e popoli. Un giuoco democratico che è sempre stato per tutti.

Ad oggi però, quest’accessibilità è diventata sempre più ristretta. Soprattutto in questo periodo con l’exploit saudita che sembra intenzionato ad espandersi senza badare a spese. L’Al-Hilal sembrerebbe fare sul serio per Massimiliano Allegri.

Dall’Arabia Saudita sicuri: Al- Hilal sempre più vicino ad Allegri

Secondo quanto riportato da fonti come Espn e da Sport360 Saudi, sito sportivo saudita, L’Al-Hilal terzo classificato nell’ultima edizione di campionato sarebbe sempre più vicino al tecnico bianconero, Massimiliano Allegri. A convincere l’allenatore toscano è la forte intenzione del club saudita di ingrandirsi.

Ultim'ora dall'Arabia su Allegri
Ultim’ora dall’Arabia su Allegri – (ANSA) – 24062023 – Spazioj.it

Difatti sono forti i rumors su un possibile trasferimento di Bernardo Silva a cifre folli. Il centrocampista portoghese decisivo per la cavalcata verso il treble con il Manchester City verrebbe ricoperto d’oro con uno stipendio di cento milioni di dollari a stagione.

Gli arabi sono entrati da tempo in punta di piedi nel mondo del calcio. Basti pensare a due supremazie come Paris-Saint- Germain, Manchester City o l’acquisto più recente del Newcastle United. Mai come questa volta però la forte trazione del potere del danaro era stata così forte.

L’idea è che questa reazione a catena sia stata avviata proprio dal calciatore più forte mediaticamente, Cristiano Ronaldo. Il portoghese è passato quest’inverno al Al-Nassr dopo le peripezie avute con Ten-Hag al Manchester United. Un passaggio dal valore di duecento milioni di euro a stagione circa.

Un trasferimento però da più significati. Il numero sette più famoso al mondo ha sviscerato quel pregiudizio verso il calcio saudita, accettando una nuova sfida. Un effetto che non ha esitato ad arrivare.

Il campionato arabo infatti, dalla prossima stagione potrà giovare dell’attuale pallone d’oro Karim Benzema. Il francese, all’apparenza intramontabile, farà parte dell’Al-Hittad dopo tredici stagioni con i blancos. A seguire nello stesso club, anche N’Golo Kanté, connazionale di Benzema.

Impostazioni privacy