Juve, novità sulle plusvalenze: la mossa dell’UEFA che cambia tutto

Circa 15 giorni fa si è chiusa una delle stagioni più difficili nella storia della Juventus. Durante la stagione i bianconeri hanno dovuto affrontare una penalizzazione di 15 punti per il caso plusvalenze che poi è stata cancellata. Successivamente è arrivata una nuova penalizzazione di 10 punti, che ha impedito alla Juve di qualificarsi alla prossima Champions League.

Nel 2011 la UEFA introdusse il Fair Play Finanziario, che si è rivelato utile per risanare le finanze del calcio europeo, ma ha subito diversi tentativi per aggirare le norme in modo non regolare. Nelle ultime stagioni si è verificato molte volte lo scambio di calciatori per cifre sopravvalutate. L’Equipe ha ricordato l’operazione Pjanic-Arthur tra Juve e Barcellona.

Il prossimo 28 giugno, il comitato esecutivo dell’organismo europeo potrebbe intervenire a tal proposito. Infatti, la Federcalcio europea voterà gli emendamenti alla disciplina del Fair Play Finanziario. Il vicepresidente UEFA Gabriele Gravina ha proposto modifiche al regolamento contabile dei trasferimenti.

Se i prezzi dei calciatori non dovessero corrispondere al loro reale valore di mercato, l’organo di controllo UEFA vieterà la loro iscrizione a bilancio. Al momento non è chiaro il modo in cui sarà effettuata la valutazione per i giocatori.

Impostazioni privacy