Gli Ultras del Siviglia spaventano la Juventus: “Si pentiranno di essere calciatori”

Un clima incandescente sta scortando i tifosi di Juventus e Siviglia al main event di questa sera. La splendida cornice del Sanchez-Pizjuan sold-out ospiterà infatti la semifinale di ritorno fra bianconeri ed andalusi. Con 4 delle ultime 10 edizioni di EL esposte in bacheca, la squadra spagnola è intenzionata a capitalizzare l’1-1 maturato allo Stadium, con Allegri e soci che vogliono imprimere il DNA Juventus sulla sfida.

Ultras Siviglia comunicato Juventus
Juventus FC

Nel frattempo però, la tensione inizia a salire, soprattutto fra coloro che occuperanno gli spicchi più caldi degli spalti questa sera. Un comunicato emanato dalla curva del Siviglia nelle ultime ore ha infatti contribuito a mettere ancor di più sull’attenti i supporters e i calciatori della Juventus.

“Sarà un manicomio”, gli Ultras del Siviglia avvisano la Juventus

Non è la prima volta che Siviglia e Juventus si incontrano in sfide europee di questo calibro, con alcuni dissapori passati che hanno contribuito a rendere “nemiche” le due curve. Le Forze dell’Ordine sono infatti in allerta a causa di possibili scontri fra tifosi, con il quotidiano La Stampa che riporta invece un comunicato alquanto autoesplicativo rilasciato dai Biris Norte, gruppo Ultras del Siviglia:

“Vogliamo la settima coppa. Già lo United ha conosciuto il manicomio di Nervión, la Juventus troverà un manicomio nel mezzo dell’inferno. Dobbiamo far pentire gli italiani di aver scelto di fare i calciatori. Gli faremo tremare le gambe ogni volta che dovranno toccare un pallone”.