Caso Santoriello, il ministro Abodi duro “Parole non consone alla sua professione”

La penalizzazione di 15 punti comminata alla Juventus nell’ambito dell’inchiesta sulle plusvalenze ha stravolto la classifica e la stagione dei bianconeri.

L’inchiesta Prisma ha avuto ripercussioni anche fuori dal campo, portando alle dimissioni di Andrea Agnelli e ad una rivoluzione all’interno della società.

La Juventus ha annunciato che darà battaglia legale e proverà a ribaltare la sentenza ma per il momento la squadra deve fare i conti con un impietoso decimo posto in classifica.

Negli ultimi giorni è apparso un video del PM Ciro Santoriello che ha infiammato la tifoseria e rischia di mettere in dubbio la sua imparzialità.

Juventus Santoriello Penalizzazione

Il pubblico ministero infatti si dichiara “tifosissimo del Napoli” e dice di “odiare la Juvenus”. Queste parole hanno spinto persino il ministro dello Sport Abodi ad intervenire sull’argomento.

Il Ministro, intervenuto a margine della presentazione del cortometraggio “Montespaccato Calcio, legalità in campo”, si esprime così sulla questione: “È talmente evidente la non opportunità, anche in momenti in cui si pensa di poterselo permettere, di entrare in un linguaggio che non è istituzionale e consono con il ruolo professionale che si svolge”.

Ancora non si sa quali saranno le conseguenze del coinvolgimento di Santoriello nell’inchiesta ma sicuramente la questione è aperta e ora sono i tifosi della Juventus a reclamare giustizia.

Francesco Buffa

Impostazioni privacy