Juventus-Atalanta, svelata la reazione di Allegri dopo il 2-2: il retroscena

È ormai noto che la Juventus è stata condannata a 15 punti di penalizzazione dalla Giustizia Sportiva in seguito alle indagini sul caso plusvalenze.

Ieri sera la squadra era chiamata ad una prestazione di carattere e, sebbene non sia andata oltre il pareggio contro l’Atalanta di Gasperini, si è visto che qualcosa è cambiato.

Le telecamere hanno mostrato la tribuna d’onore, dove non era più seduto Andrea Agnelli e che ospitava la nuova dirigenza accompagnata da John Elkann.

Si è visto anche il nuovo ad Maurizio Scanavino che esulta al rigore del momentaneo 1-1 trasformato da Angel Di Maria.

Juventus Atalanta Allegri

Sul campo però si è vista la trasformazione più radicale, ovvero quella di Massimiliano Allegri. Il tecnico livornese infatti è solitamente molto pacato e a bordocampo predica calma.

LEGGI ANCHE:  Calciomercato Juventus, novità su Milinkovic-Savic: arriva l’offerta per il serbo

Dalle immagini riprese da DAZN invece emerge un Allegri concitato che, al gol del 2-2 perde le staffe in panchina.

“Come si fa? Abbiamo preso gol da una palla persa di Danilo” queste le parole del tecnico livornese, che poi ha esultato in maniera molto coinvolta al gol del definitivo pareggio siglato dal capitano.

Un Allegri fuori dal personaggio che ieri sera ha vestito i panni del trascinatore, un ruolo che sarà molto utile alle sorti della Juventus che ora più che mai ne sente il bisogno.

Francesco Buffa

Sei qui: Home » News » Juventus-Atalanta, svelata la reazione di Allegri dopo il 2-2: il retroscena