Repubblica – Accusati di aggiotaggio: quanti anni di carcere rischiano i dirigenti della Juventus!

Questi sono giorni pieni di colpi di scena in casa Juve, da quando lo scorso lunedì, tutta la cda bianconera ha deciso di dimettersi compreso Agnelli stesso.

Da una settimana, quindi, non c’è pace per i tifosi juventini, che ogni giorno leggono nuove indiscrezioni su una vicenda che non si sa some si concluderà e quali conseguenze, se ci saranno, porterà.

Proprio, oggi, nell’edizione odierna di La Repubblica, è emersa una nuova accusa per gli ex dirigenti della Juventus.

I pm, accuserebbero gli ex vertici del club bianconero di aggiotaggio, ovvero di aver diffuso un comunicato falso sull’andamento delle azioni del club in Borsa nel 2020.

LEGGI ANCHE:  Caso plusvalenze, l'avvocato è sicuro: "Juventus colpevole senza un reato”
Juventus Accusa Repubblica

Repubblica- I dirigenti della Juve accusati di aggiotaggio

 Il 28 marzo 2020, la Juventus aveva condiviso un comunicato, che rendeva nota la rinuncia da parte dei giocatori a quattro mensilità di stipendio, senza far sapere l’intesa che prevedeva la restituzione ai giocatori di tre delle quattro mensilità alle quali avevano rinunciato.

Dopo quel comunicato i l titolo della Juve in Borsa erano letteralmente schizzati al 5,07% per poi arrivare addirittura al 5,28%.

L’accusa, dunque è stata fatta su quel comunicato, a detta dei pm, “viziato da falsità”.

Qualora l’accusa dovesse essere confermata, gli ex dirigenti della Juve rischierebbero fino a 12 anni di carcere. 

Tatiana Digirolamo

Sei qui: Home » Copertina » Repubblica – Accusati di aggiotaggio: quanti anni di carcere rischiano i dirigenti della Juventus!