L’ex attaccante della Juve rivela: “Se mi dovessero richiamare, tornerei”

David Trezeguet, uno dei calciatori più amati della storia recente dai tifosi bianconeri in grado di realizzare 171 gol in 320 partite, ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello Sport.

Impossibile non parlare del caos che si è creato attorno all’ambiente Juventus dopo le dimissioni della scorsa sera di Andrea Agnelli, presidente del club in carica dal 19 maggio 2010.

Il pensiero di Trezeguet

Le dichiarazioni di Trezeguet: “Se mi chiameranno, Tornerò”

Queste le parole del bomber francese in merito alla delicata situazione del club: “Mi pare si tratti di una questione soprattutto burocratica. Ci saranno cambiamenti ma Andrea Agnelli ha svolto un lavoro straordinario. Ora John Elkann dovrà capire come gestire la situazione al meglio”.

LEGGI ANCHE:  Salernitana, succederà all'Arechi contro la Juventus: avete sentito?

In seguito, Trezeguet, non ha escluso un suo clamoroso ritorno alla Juventus in ambito dirigenziale: “Io per la Juve ci sono, se mi richiamerà, tornerò. Credo fortemente che gli ex giocatori debbano avere un ruolo di fondamentale importanza all’interno del club. Ci sono altre persone che decidono ma penso di poter essere utile“.

Forse, in un momento così difficile, affidarsi a delle persone che conoscono alla perfezione l’ambiente potrebbe risultare la scelta migliore. Anche Alessandro Del Piero, in un recente intervento a Bein Sport, ha fatto capire la sua volontà di mettersi a disposizione per il bene della Juventus.

Sei qui: Home » Juventus Calcio - Le migliori notizie » L’ex attaccante della Juve rivela: “Se mi dovessero richiamare, tornerei”