Crisi Juventus, si erano dimessi anche Allegri e Cherubini: cos’è successo

Lo scossone arrivato lunedì sera dalla dirigenza bianconera è stato piuttosto elevato e sorprendente. Tutto il CDA della Juventus si è dimesso, compreso il presidente Agnelli, il vice presidente Nedved e l’AD Maurizio Arrivabene. Il tutto è scaturito, probabilmente, dalle inchieste della procura negli ultimi mesi. Anche John Elkann, infatti, ha detto:

“Le dimissioni dei consiglieri di amministrazione della Juventus rappresentano un atto di responsabilità, che mette al primo posto l’interesse della società“.

Allegri Cherubini dimissioni

Respinte le dimissioni di Allegri e Cherubini

Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, però, non ci sarebbero state le dimissioni solo del CDA ma anche di Massimiliano Allegri e di Federico Cherubini. Entrambi li avrebbero chiesti alla società che le ha però respinte.

LEGGI ANCHE:  Situazione Juve, Christillin preoccupata: "Momento terribile", poi il commento sulla Superlega

Elkann, infatti, ha confermato di voler continuare con Allegri per tornare al successo. Intanto, è stato nominato presidente Gianluca Ferrero e direttore generale Maurizio Scanavino. L’obiettivo della Juve è di uscire da questo tornado di problemi e inchieste per poi, probabilmente, creare un organigramma ufficiale. Comunque, il 18 gennaio verrà ufficializzato e annunciato il nuovo CDA-

Sei qui: Home » News » Crisi Juventus, si erano dimessi anche Allegri e Cherubini: cos’è successo