Sei qui: Home » News » Non solo De Ligt e Zakaria, altra frecciatina da Morata: “Per me è stato difficile”

Non solo De Ligt e Zakaria, altra frecciatina da Morata: “Per me è stato difficile”

Intervistato da Cadena Ser, l’ormai ex attaccante della Juventus, Alvaro Morata, ha parlato delle sue ambizioni con la maglia dell’Atletico Madrid, svelando anche un retroscena di mercato relativo allo scorso gennaio, quando vestiva ancora la maglia bianconera. Queste le sue parole:

Morata, frecciata, Allegri

“È vero, c’è stato un interesse del Barcellona. Mi ha chiamato Xavi, abbiamo parlato di calcio, di tutto. È stato un piacere, ho apprezzato che un ex giocatore come Xavi contasse su di me, mi ha fatto sentire bene. Ho avuto 4-5 opportunità buone, ma Allegri ha bloccato tutto. È stato chiaro: ‘Voglio che resti, ti voglio vedere giocare con Vlahovic’. Per me era uno sforzo giocare sulla sinistra, ma l’ho fatto”.

Sulle sue ambizioni con l’Atletico Madrid:

LEGGI ANCHE:  La Juventus si schiera al fianco della ricerca sul cancro: il comunicato

“Non ho mai avuto problemi con Simeone. Anzi, a volte scherziamo. Lo incontro tutte le mattine con i ragazzi a scuola. È il mio capo ed è un rapporto rispettoso. Finire la carriera all’Atletico Madrid? La verità è che io qui mi sento a casa ed ho voglia di vincere titoli. Ho sempre sognato di alzare un trofeo con la maglia dell’Atleti, quindi ho ancora qualcosa da fare”.