Sei qui: Home » News » L’ex dirigente scettico sulla Juventus: “Non sarebbe neanche da quarto posto”

L’ex dirigente scettico sulla Juventus: “Non sarebbe neanche da quarto posto”

Ha parlato ai microfoni di TMW Radio, durante Maracanà, Enrico Fedele, ex direttore sportivo. Tema centrale dell’intervento dell’ex dirigente del Parma (tra le altre) il mercato dei top team di Serie A, in particolare di Napoli e Juventus. Di seguito le sue dichiarazioni.

Juventus Calciomercato Fedele

Il Napoli se prende anche Navas fa la migliore campagna acquisti di tutti, ha comprato otto giocatori di livello e sta per chiudere con un saldo attivo, riducendo il monte ingaggi di 20 milioni e abbassando l’età media di un anno e mezzo. Spalletti a mio avviso parte solo un filino dietro le milanesi, prendendo Navas sta anche sopra la Roma.

Alla Juve manca un regista e un sostituto di Vlahovic, se non si chiamasse Juve non sarebbe neanche da quarto posto. Se facciamo un’analisi fredda possiamo dire che non è la stessa squadra degli scorsi anni, ha qualche mancanza e se non fosse per il peso di quella maglia la metterei al massimo al quarto posto insieme alla Roma. Locatelli, Ramsey, Rabiot, ma chi li ha scelti sti giocatori? Ma cosa si aspettavano? Vedo un’accozzaglia di giocatori presi a parametro zero e di cui oggi non riesci a liberarti. Oggi non c’è competenza e neanche la passione, è sfumato il lavoro dei direttori sportivi, ci si affida soltanto agli intermediari”.