Sei qui: Home » News » Allegri in conferenza: “L’inchiesta? Niente da commentare, pensiamo al campo. Per domani ho solo una certezza a centrocampo”

Allegri in conferenza: “L’inchiesta? Niente da commentare, pensiamo al campo. Per domani ho solo una certezza a centrocampo”

Alla vigilia della sfida contro il Genoa di Shevchenko Massimiliano Allegri interverrà alle ore 14 in conferenza stampa per presentare la gara.

SpazioJ, come di consueto, ne propone la diretta testuale.

“La partita di domani è importante, dobbiamo tornare alla vittoria contro un Genoa che viene da due sconfitte e un pari con Shevchenko, lui ha avuto una bella esperienza con l’Ucraina. Con me le partita contro il Genoa sono sempre state complicate“.

Pellegrini e Kulusevski dovrebbero giocare, a Salerno abbiamo giocato bene, con tanti U23 in campo. Insieme a loro ci sono i più esperti che hanno bisogno ora di riposare. Cercare di far recuperare chi ha giocato di più è importante”.

Allegri Conferenza Genoa

“Locatelli? Sta ancora in piedi, domani gioca ancora”.

Non abbiamo fatto filotto di vittorie, c’è sempre una prima volta (ride, ndr). De Sciglio e McKennie dovrebbero essere disponibili in settimana. Ramsey non è ancora disponibile”.

Rabiot gioca in Nazionale nei due di metà campo, oggi gioca meglio lì che come mezz’ala. Morata? È entrato e ha fatto bene, domattina deciderò se giocherà lui o Kean”.

Arthur? Non ho ancora deciso chi giocherà, tranne Locatelli, valuterò domattina. È un grande professionista”.

LEGGI ANCHE:  L'ex bomber: "Fui vicino alla Juve!", poi la risposta su Vlahovic e Milik

“Bernardeschi sta bene, negli ultimi due allenamenti un po’ peggio”.

Tanti infortuni? Con l’inizio della pandemia è cambiato tutto. Questi due anni sono stati anni anomali, sulle tante partite ci sono gli organi di competenza che valutano cosa sia meglio fare. Per trovare una soluzione ci sono loro, devono mettersi al tavolo e capire il modo migliore per far sì che ci siano meno infortuni e che lo spettacolo sia sempre massimale”.

“L’inchiesta? La società è uscita con i comunicati, noi dobbiamo pensare al calcio, la società ci sta dando tranquillità. Dobbiamo tornare a vincere, poi vediamo”.