Sei qui: Home » News » Caso Plusvalenze, parla l’ex giudice Figc: “Ecco cosa rischia davvero la Juve”

Caso Plusvalenze, parla l’ex giudice Figc: “Ecco cosa rischia davvero la Juve”

Nelle ultime ore alla Continassa il clima è rovente. Non solo per i risultati sportivi, ma soprattutto per l’indagine della Consob sulle plusvalenze.

Infatti proprio ieri è stato ascoltato dalla procura l’attuale ds Federico Cherubini. I bianconeri si trovano in mezzo al caos legato a delle possibili plusvalenze fittizie.

Dirigenza Juventus indagine

Per quanto riguarda i rischi della Juventus, si parlava di una possibile penalizzazione in campionato. Ma così non dovrebbe essere.

Almeno secondo l’ex giudice Figc Francesco Fimmanò infatti, la Juve non rischia nulla dal punto di vista dei punti.Ecco le sue parole nell’intervista per Libero.

LEGGI ANCHE:  Superlega, altra bordata di Ceferin contro Real Madrid e Juventus!

“Cosa rischiano i bianconeri a livello sportivo? Si rischiano punti o l’esclusione dai campionati quando il fine è ottenere l’iscrizione ad una competizione a cui non si sarebbe ammessi. Non penso sia il caso della Juventus“.

“Le eventuali plusvalenze strumentali non dovrebbero essere legate a problemi patrimoniali reali, né penso siano finalizzate all’iscrizione al campionato o a rimediare all’impossibilità di adempiere alle obbligazioni”.

“Piuttosto possono essere legate alla necessità di non sostanziare perdite pesanti per non evidenziare incapacità gestionali”.

“Visto il periodo soggetto ad analisi, ovvero 2019-2021, potrebbero essere legate a Ronaldo che ha generato scompensi finanziari”.