Il CDA approva le condizioni dell’aumento di capitale: che cifre!

Il CDA della Juventus ha approvato le condizioni definitive dell’aumento di capitale da 400 milioni di euro, per far fronte alle perdite dovute alla pandemia.

Il comunicato del sito ufficiale dei bianconeri:

“Il Consiglio di Amministrazione di Juventus Football Club S.p.A. (“Juventus” o la “Società”), riunitosi in data odierna, ha approvato le condizioni definitive dell’aumento di capitale in opzione deliberato dall’Assemblea degli Azionisti in data 29 ottobre 2021 (l’“Aumento di Capitale”), nonché il calendario dell’offerta in opzione delle nuove azioni (l’Offerta in Opzione).”

Agnelli, Nedved, assemblea degli azionisti
Foto: Getty Cda Aumento di capitale Juventus

A partire dal 29 novembre, e fino al 16 dicembre, i vecchi soci potranno esercitare il diritto di opzione all’acquisto delle nuove azioni.

L’azionista di maggioranza Exor, sottoscriverà l’aumento di capitale per la quota di sua competenza (63,8%), pari a 255 milioni: 75 milioni sono stati anticipati a fine agosto.

È stato contestualmente sottoscritto il contratto di garanzia con un pool di banche (Goldman Sachs, Jp Morgan, Mediobanca, UniCredit) che si sono impegnate a sottoscrivere le nuove azioni eventualmente rimaste inoptate al termine dell’asta dei diritti inoptati, per un ammontare di 145 milioni, cioè la differenza tra il controvalore complessivo dell’aumento di capitale e la quota di pertinenza di Exor.

Come riportato dalla Gazzetta dello Sport, dopo il via libera del CDA alle condizioni dell’aumento di capitale, si è registrato in Borsa un crollo del titolo bianconero. Il titolo ha aperto la seduta odierna a -7,5%, toccando il -11% per poi risalire nel corso della mattinata.

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

Preferenze privacy