Juventus Women-Chelsea, la vigilia. Le parole di Montemurro e Gama

Dopo la storica qualificazione ai gironi di Champions League per la prima volta, le bianconere sono pronte alla prima grande sfida in casa, nella cornice dello Stadium. Dopo il primo successo, nella prima giornata, contro il Servette le ragazze di Montemurro sono pronte ad un’altra grande sfida. Ecco le parole, raccolte dal nostro inviato Andrea Bargione, di Sara Gama e del coach Joe Montemurro.

LE PAROLE DI SARA GAMA

Sulla Vigilia – La viviamo come una vigilia di una partita importante, abbiamo lavorato per partite così. Abbiamo molto entusiamo, siamo due squadre importanti e siamo pronte a dare spettacolo.

Evoluzione calcio femminile – Il calcio femminile è cambiato tantissimo, ha avuto una crescita esponenziale. Abbiamo messo via più di un tassello e vogliamo alzare l’asticella, ci troviamo in format differenti. Vogliamo gustarci il girone e vogliamo andare avanti il più possibile. Il calcio femminile è cresciuto molto e il gap si è ridotto anche con le big.

Sulla Champions League – Abbiamo conquistato questo girone, ora vogliamo beneficiare di questo visto che ti dà ampio respiro. Il girone è bello e vogliamo giocarcelo fino in fondo, da domani. Siamo concentrate.

Sull’ex compagna Aurora Galli – Sentiamo spesso Aurora Galli, per chiedere come sta e come si trova in Inghilterra. Abbiamo studiato tanto il Chelsea e conosciamo bene il loro calcio. Hanno grande individualità, ma partiamo sempre dal nostro gioco e partiamo con la giusta dose di forza.

Variazioni di modulo e di calciatrici – Una delle cose migliori che fa il mister, è farci girare nelle formazioni. Siamo tutte giocatrici importanti e possiamo competere tutti. Il lavoro che fa il mister è ottimo. Siamo tutte sullo stesso livello e ci sentiamo tutte importanti.

Stella del Chelsea? – Quando si icontrano queste squadre ci sono grandi individualità, noi puntiamo sulla compatezza e forza del nostro gruppo.

Infortunio e situazione fisica – Ora ato bene, avere una rosa ampia aiuta. Ci riposiamo e abbiamo il tempo per recuperare, ho messo minuti sulle gambe. Mi sento preparata e queste partite aiutano a tornare in condizione.

Su Lenzini – Lei è cresciuta tantissimo, non sono stupita della sua crescita con noi. Già da Brescia ricordo che aveva fatto vedere grandi cose. Ora che è tornata qui da noi, posso dire che è un ottimo difensore e solido e sempre sul pezzo. Si sposa bene con il concetto di Juventus.

Sfida allo Stadium – Sicuramente più emozionante, ma siamo pronte ed è ormai familiare. Un certo training l’abbiamo fatto e siamo pronte.

LE PAROLE DI MONTEMURRO

Approccio della Juventus Women pronta per giocare con tutte – Ho una rosa molto importante, tutte devono sentirsi importanti. Oltre la varazione di modulo, oltre tutto. Crediamo nel nostro gioco, dobbiamo ancora crescere, ma prendiamo questa partita con coraggio.

Partita che livella la Juve con le grandi d’Europa – Vogliamo arrivare ogni anno in Champions, ci misuriamo con grandi squadre. Ci confrontiamo con le migliori e la Juve è un grande marchio, merita il top.

Principi e valori che chiede alla sua squadra – C’è sempre qualche ritocco da fare, ogni partita è a sè, c’è sempre da lavorare. La nostra base è molto solida, vanno studiati i momenti e approfittare degli errori. I margini sono pochi, noi siamo ‘giovani’ ma pronti a competere in Europa.

Lei ex coach Arsenal come vive il match- Chelsea-Arsenal è il vero derby di Londra, ci sono stati momenti belli e meno belli. Il Chelsea ha avuto bei momenti, ma ricordo bene quando abbiamo vinto il campionato. Sento un po’ questa sfida, da tifoso dell’Arsenal sono contento che sia primo in campionato oggi.

Su Bonfantini – Lei diventerà il top non solo per noi, ma anche per la Nazionale. Rivedendo i video con la Roma, l’ho voluta subito con noi. Ha bisogno di trovare continuità e di arrivare a grandi livelli. Deve avere più confidenza con sè stessa.

Che partita si aspetta? – Mi aspetto una partita di spettacolo con grandi giocatrici, e domani vedrete le migliori giocatrici al mondo qui a Torino. Spero che questa esperienza possa essere ancora un tassello in più per il calcio femminile in Italia.

Emozione allo Stadium? – Devo ogni tanto pizzicarmi, per giocare allo Stadium, perchè sono molto emozionato. Un grande evento e complimenti alla società, sono un fan della Juve.

Girelli e Bonansea – Stanno bene.

Serie A in Italia competitiva? – Campionato molto tattico, Empoli e Verona ci hanno messo in difficoltà. Il confronto con il campionato inglese c’è, ma tatticamente in Italia sono migliori. La Serie A può diventare molto importante.

Staff e strutture – Non ho portato i miei collaboratori, ho scelto di mantenere gli stessi della scorsa stagione. Sono contentissimo per quanto ho trovato qua. Siparietto con Gama: “Siamo bravi, no?” (ride nd). La scuola italiana è molto importante e mi dà soddisfazione allenare qui in Italia.

Scelte in mezzo al campo, Zamanian o Pedersen? Difficile rispondere, giochiamo contro una squadra importante. Dobbiamo essere bravi a palleggiare e gestire il pallone. Dobbiamo vedere come si metterà il match.

Finisce qui la conferenza stampa di Joe Montemurro e Sara Gama.

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

Preferenze privacy