Sei qui: Home » News » Allegri in vista di Spezia-Juve: “Domani, guardando la classifica, è uno scontro salvezza”

Allegri in vista di Spezia-Juve: “Domani, guardando la classifica, è uno scontro salvezza”

Buon pomeriggio lettori di Spazio J, tra poco seguiremo in diretta, a partire dalle 13:45 la conferenza stampa di Massimiliano Allegri alla vigilia di Spezia-Juventus, gara valevole per la quinta giornata del campionato di Serie A 2021/2022.

Ci fotografa la partita di domani contro lo Spezia?

“Domani ci saranno dei cambi. Lo Spezia è una squadra sbarazzina che gioca senza eccessive preoccupazioni e bisogna essere pronti a giocare nel loro stadio con un buon livello mentale e fisico, poi le qualità tecniche devono venir fuori.”

Come sta Morata? Da chi si aspetta una risposta domani?

“Chiellini ha la febbre e preferisco lasciarlo a casa. Morata è a disposizione. Domani dobbiamo vincere. Dovremo migliorare perchè sbagliamo molto tecnicamente. Però, contro il Milan, abbiamo fatto una buona partita. In questo momento è inutile chiacchierare, bisogna solo vincere.”

Gira un video sui social in cui te la prendi con alcuni giocatori. Quanto è difficile inculcare la mentalità vincente ai nuovi rispetto al passato?

“Parlare del passato non ha più senso. Parliamo di questa Juventus. Ho avuto uno sfogo anche io ed è normale. I giocatori che vanno in panchina devono essere deteminanti quando entrano. Quello che conta è il campo. Uno valì e deve dimostrare quanto vale.”

Cosa si deve migliorare rispetto a domenica?

“Domenica abbiamo sbagliato otto palle gratuite. Si deve fare meglio perchè se sbagli tecnicamente la paghi. Dobbiamo avere più lucidità perchè,col Milan, alla fine, abbiamo anche rischiato di perdere la partita.”

Vede Bentancur in difficoltà?

“No, Bentancur ha fatto una buona partita domenica. Così come Rabiot, ma un giocatore come lui deve fare più gol, almeno dieci o dodici.”

Questo momento di difficoltà può pesare su una squadra più giovane?

LEGGI ANCHE:  Rinnovo Fagioli, parla l'agente: "Andrà via dalla Juve in prestito? Vi rispondo così"

“La Juventus è formata da squadra con giocatori molto bravi ma non giovani. Dei calciatori di 24 anni non sono più giovani. Non tutti hanno la stessa esperienza internazionale.”

Una mancata vittoria con lo Spezia vi obbligherebbe a cambire obiettivi in campionato?

“Inutile parlare di obiettivi adesso. Guardando la classifica è uno scontro salvezza.”

Chiesa domani partirà titolare?

“Chiesa giocherà dall’inizio insieme a De Ligt. Tatticamente non cambierà nulla.”

Come procedono i recuperi Kaio Jorge e Arthur?

“Procedono bene. Dopo la sosta dovrebbero essere a disposizione.”

C’è stato un chiarimento tra Szczesny e Rabiot dopo la lite?

“I momenti di tensione e le scazzotate succedono sempre, anche in allenamento. Tutti lavoriamo per un unico obiettivo. Domenica abbiamo sbagliato sul calcio d’agolo. Il calcio è fatto di dettagli.”

Come procede l’inserimento di Locatelli?

“Manuel sta facendo delle buone prestazioni, ma non è ancora abituato a giocare tutte queste partite importanti ogni tre giorni. Alla Juve devi fare uno sforzo mentale e fisico completamente diverso rispetto ad altre squadre.”

Su cosa deve lavorare Chiesa?

“Chiesa ha delle qualità straordinarie di base ma deve migliorare sullo smarcamento senza palla, non può giocare tutte le palle a cento all’ora altrimenti dopo il 60′ non ce la fa. Sono tutte cose che fanno parte del bagaglio calcistico di un giocatore.”