Chiellini in conferenza stampa prima della finale: “Siamo ad un centimetro dalla storia”

Alle 21 di domani inizierà la partita in cui l’Italia può fare la storia. Gli Azzurri sono chiamati a superare l’ostacolo Inghilterra padrona di casa per portare a Roma il secondo Europeo della loro storia. In conferenza stampa è intervenuto il capitano della Nazionale Giorgio Chiellini che ha analizzato l’incontro.

LA PARTITA

L’Inghilterra ha caratteristiche diverse dalla Spagna, con molta solidità e giocatori forti in ogni reparto. Ha una grande organizzazione e non subiscono mai gol. Servirà un cuore caldo per sopravvivere ma anche la testa fredda: dobbiamo osare ed essere lucidi, non possiamo credere di avere sotto controllo la partita per novanta minuti. Servirà curare ogni dettaglio.

LA TENSIONE

Queste gare capitano una volta sola in una carriera e sia io che Mancini dobbiamo sdrammatizzare la tensione. Siamo consapevoli di quanto sia importante ma vale anche per loro. Dobbiamo giocare con spensieratezza e follia. Ci stiamo godendo l’avventura, si respira qualcosa di diverso fin dall’inizio. I giovani sono cresciuti con un anno in più e siamo riusciti a fare un grande Europeo: adesso siamo all’ultimo centimetro dopo una strada piena di ostacoli.

GLI AVVERSARI

Kane mi ha subito fatto impressione, ci ho giocato contro con il Tottenham ed è incredibile. Sono un suo estimatore, ne ho parlato tante volte con Paratici in questi anni. Sterling è molto forte, non posso corrergli dietro, ma di testa la prendo io. Avevo previsto che l’Inghilterra arrivasse in finale per la loro qualità, era la squadra più forte dell’altro gruppo ma giocare in casa aiuta. Nessuna polemica però: Wembley in finale è un sogno.

UN BILANCIO

Mi sto godendo tutti gli attimi della mia carriera che sta finendo, rido, scherzo e abbraccio gli avversari. I compagni mi vogliono bene e ho ricevuto tanto rispetto. Uno come me non può fare progetti a lungo termine, devo solo portare gioia ai ragazzi.

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI

Preferenze privacy