Adani lascia Sky: “Mi è stato comunicato con una telefonata”

Italy: Juventus vs Napoli The italian journalist Daniele Adani during the Serie A football match between Juventus FC and Napoli. Juventus won 4-3 over Napoli, at Allianz Stadium, in Turin, Italy on 31th august 2019 Turin Piedmont/Turin Italy Allianz Stadium PUBLICATIONxINxGERxSUIxAUTxONLY AlbertoxGandolfo/PacificxPress
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Come anticipato ieri sera durante la telecronaca di Inghilterra-Danimarca, Lele Adani dalla prossima stagione non sarà più a Sky Sport. Lo stesso Lele l’ha comunicato anche via social, con un post su Instagram che inizia con una frecciatina al responsabile della linea editoriale. Ecco il messaggio d’addio:

“…Quindi non farò parte di Sky Sport nella prossima stagione: mi è stato comunicato lunedì dal responsabile della linea editoriale. Giusto una telefonata.
Preso atto della scelta (“scelta mia”, parole sue), tutto legittimo e ognuno risponde alla sua coscienza, mi preme, per questi nove anni, dare un abbraccio sincero a tutti quelli che ho conosciuto, incontrato e con i quali ho collaborato ma soprattutto a coloro che lavorano nel silenzio e nell’ombra, a volte menzionati nei titoli di coda delle trasmissioni e non sempre chiamati col loro nome nei corridoi delle redazioni.
Credo da sempre nella forza dei tanti e nel lavoro di squadra, che ho sempre cercato di difendere ed elevare nella cura della preparazione. Ho vissuto lo spogliatoio per molti anni, so del valore fondamentale del rispetto e della sincerità per essere credibili all’interno di un gruppo e poi fuori, con le persone che ci seguono.
Non negozieró mai su valori e libertà, mai. Ho scelto e scelgo questo lavoro, che ho messo davanti ad altre proposte professionali, e credo in quello che faccio e nel suo scopo: raccontare la complessità e la magia del calcio con rispetto e pensando che la vera differenza si faccia nel contenuto, particella fondamentale della comunicazione.
Gli appassionati, la gente, elemento imprescindibile di tutto il movimento calcistico, coloro che questo sport lo sostengono, nei fatti, devono essere rispettati con professionalità e passione. Ogni minuto in onda deve restituire alle persone queste componenti, non altro. 
Avvicinare il calcio alla gente è sempre stato il mio obiettivo. Continuerò a farlo, credendo nella nobiltà dei mezzi utilizzati. 
Un abbraccio a tutti. Ci vediamo, nel percorso.

Lele”

Siamo su Google News: tutte le news sulla Juventus CLICCA QUI