Marotta: “Lo scudetto è un sogno. Alla Juve buoni rapporti con tutti, tranne con Paratici”

Marotta
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

A poco più di un giorno dalla vittoria del primo scudetto in esperienza nerazzurra, Beppe Marotta ha parlato ai taccuini di Tuttosport, spiegando come il tricolore vinto a Milano non sia una rivincita nei confronti della sua ex squadra: “No, niente di questo: lo scudetto dell’Inter è un sogno diventato realtà. Immagino sarà gratificante tornare da campione d’Italia a Torino, sabato 15 maggio, per decidere il destino della Juve“.

Tra gli argomenti, il ds ha anche commentato la chiusura dell’avventura a Torino e le recenti voci sul suo ritorno in bianconero: “L’esperienza torinese mi ha dato tanto, eccezion fatta per il congedo agrodolce, se così vogliamo definirlo. Sono rimasto in buoni rapporti con tutti, tranne con Paratici, però la questione è più umana che professionale. Sono un manager abituato ad accettare le scelte della società per la quale lavoro e così è stato in quel settembre del 2018, anche se onestamente non me l’aspettavo. Il ritorno alla Juventus è un’eventualità mai presa in considerazione né, tantomeno, mai ho ricevuto richieste da Torino. C’è solo l’Inter“.

Con Antonio – continua – vogliamo aprire un ciclo lungo e ricco di successo. La garanzia assoluta è lui. Ha inculcato nella squadra la mentalità vincente. Questo è il quinto titolo che vince in dieci anni, è il migliore“.