Sacchi: “Superlega? Ho provato grande dispiacere. Chi punta solo ai soldi, significa che non ha idee”

Arrigo Sacchi
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Arrigo Sacchi, tramite un’intervista al Corriere della Sera, ha detto la sua sulla Superlega e su tutti i temi caldi del momento: “Tutto questo accade perché si pensa esclusivamente ai soldi e vengono accantonati i valori fondanti dello sport, del calcio. Chi punta solo ai soldi, significa che non ha idee. La Superlega? Ho provato un grande dispiacere.

Il movimento tutto, intendo le società, le istituzioni sportive, dirigenti, tecnici, compresi stampa e mezzi di informazione hanno delle colpe. Abbiamo fatto poco per creare il giusto pensiero. Mi dispiace per Agnelli che è un dirigente capace, come Florentino Perez. Questa Superlega è lontana dai miei valori. Il mio metodo non prevede scorciatoie. Il fatturato, il bilancio, i soldi, la bramosia del risultato sono lontani dal mio mondo e dal mio modo di essere che prevedono bellezza, emozione e inclusione”.