Ceferin: “Meglio essere ingenuo che bugiardo come Agnelli”

Ceferin
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il dietrofront della maggior parte delle squadre che avrebbero dovuto partecipare alla Superlega, ha fatto si che non ci fossero i presupposti per creare la competizione. Non si placano, tuttavia, le polemiche inerenti a quanto accaduto nei giorni scorsi.

In riferimento a ciò, c’è anche un po’ di ironia da parte del Presidente UEFA Aleksander Ceferin che, intervistato da 24ur.com, dice: “Oggi da un club ho ricevuto il calendario della Superlega: era molto divertente, solo Real Madrid e Juventus giocavano ogni giorno”. 

Dopodiché, continua: “I proprietari di Roma e Marsiglia sono americani, mi hanno detto che non si sarebbero mai iscritti ad una competizione del genere, che non rispetta i tifosi e la tradizione dei club. Non è corretto dire che i dirigenti americani sono diversi, anche se il loro sistema sportivo lo è. Ora si parlerà di calcio, nelle riunioni deciderò di potrà sedersi vicino a me. Così qualcuno potrà mettersi un po’ più lontano. Se queste società vorranno ancora giocare nei nostri tornei, dovranno avvicinarsi a noi per valutare cosa è accaduto: non entro nei dettagli, stiamo parlando col nostro team legale”..

Occhio di riguardo verso le squadre inglesi: “Terremo conto dell’ottima decisione presa dai club inglesi, hanno ammesso il proprio errore. Tutti ne commettono”.

Infine, punge Andrea Agnelli: “Io troppo ingenuo alle sue promesse? Potrei essere stato ingenuo, ma dico sempre che è meglio essere ingenuo che bugiardo”.