Verona-Juve, Ravezzani: “Calo Juve fisiologico, ma 3 mosse lo hanno accelerato”

fabio-ravezzani
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il passo falso della Juventus contro il Verona ha confermato il pensiero generale di molti tifosi che vede la Vecchia Signora al capolinea del suo ciclo vincente.

Ad alimentare tale opinione il direttore di TeleLombardia Fabio Ravezzani che con una serie di tweet parla cosi dei bianconeri: “Il declino Juve forse era fisiologico, ma ci sono state 3 mosse che lo hanno accelerato: l’operazione Cr7, l’allontanamento improvviso di Marotta e l’esonero di Allegri. Negli ultimi 2 casi i sostituti sono stati ampiamente inferiori a chi è andato via. Allegri è ancora libero… E comunque, sarà un caso, ma i risultati della Juve dopo Marotta sono peggiorati, quelli dell’Inter sono migliorati (se quest’anno vince lo scudetto). Al di là delle numerose assenze, la Juve aveva in campo 4 giocatori per i quali in 2 anni ha speso molto. Ramsey e Rabiot (ingaggi) Kulu e Chiesa (100 mln in contanti). Il pari di Verona certifica il fallimento degli ultimi acquisti. L’azzardo Pirlo, poi, ha completato il quadro”.