Spadafora: “Giusto rinviare Napoli-Juve? Era meglio una soluzione condivisa. Da valutare Playoff e Playout”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Vincenzo Spadafora, ministro dello Sport, ha rilasciato una lunga intervista ai colleghi de Il Corriere della Sera in merito a tutta la questione Juventus-Napoli:

“Juve-Napoli ormai non è più una partita, non bisogna fare confusioni con i protocolli che parlano chiaro e stabiliscono precise responsabilità. Rinviarla? A mio avviso era meglio trovare una soluzione condivisa, quello che è successo non è stato un grande spettacolo”.

“Quello che è accaduto con il Genoa ha creato un precedente che obbliga tutti a maggiore responsabilità. Il protocollo finora è stato preso un po’ alla leggera, molte squadre non hanno creato una bolla in caso di positivo ma si sono recati in casa adoperando una leggera quarantena, consentita dalle ASL e sbagliando”-

“C’è un lato della sicurezza sanitaria in cui l’ultima parola spetta all’ASL, a quest’ultima sta il compito di decidere se isolare una classe di scuola, chiudere una fabbrica e può decidere anche in merito allo sport. Questo è un punto fermo che non va messo in discussione, soprattutto se le curve di sono in rialzo. Il governo non può stabilire se dare o meno penalizzazioni a una squadra, in tema di classifica o risultato, questa decisione spetta alla Lega e alla FIGC”.

Se il protocollo viene rispettato non c’è differenza nel giocare con due o dieci positivi. Non sono imbarazzato per un tweet che mi associa ad essere tifoso del Napoli, tutti hanno una squadra del cuore”.

“Campionato a rischio? C’è da considerare che nessuno fa la stessa vita di un anno fa, tutti ci auguriamo di poter portare la stagione calcistica a termine ma non è da escludere un cambio del format. Verranno valutati anche Playoff e Playout, se si dovesse ricorrere a questa soluzione è meglio adoperarla il prima possibile”

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook