Pirlo: "Abbiamo fatto un passo indietro, questo è un punto guadagnato"

Pirlo: “Abbiamo fatto un passo indietro, questo è un punto guadagnato”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

L’allenatore della Juventus Andrea Pirlo ha parlato nel post partita ai microfoni di Sky Sport dopo il 2-2 contro la Roma: “Abbiamo giocato contro una squadra che attacca con tanti giocatori, era una partita molto diversa da quella contro la Samp. Abbiamo fatto un passo indietro ma siamo una squadra in costruzione, questo è un punto guadagnato e chi è entrato ha fatto molto bene. Arthur e Bentancur stanno meglio, sono giocatori molto importanti”.

MORATA – “Volevamo sfruttare l’1 contro 1 davanti dato che la Roma attacca con molti giocatori, ma non è andata molto bene”.

PRIMO TEMPO – “Abbiamo provato a difenderci per non far giocare i trequartisti della Roma, a volte ci siamo riusciti a volte no. Non abbiamo avuto amichevoli per provare”.

CENTROCAMPO – “Abbiamo centrocampisti adatti per giocare a 2, non ci sono né registi né mezzali. Dobbiamo sfruttare le loro caratteristiche mettendoli nelle posizioni più adeguate”.

SCHEMI – “Come ho detto prima siamo ancora in fase di costruzione e non abbiamo avuto tempo per fare amichevoli. Morata, Bentancur e Arthur saranno molto importanti”.

SULL’AVVERSARIO – “La Roma ha giocatori aggressivi che giocano l’1 contro 1, ma non ci siamo mossi bene. Possiamo migliorare sicuramente”.

INTER – “Non so se ha una rosa migliore di quella della Juve, ma sicuramente sono più forti dello scorso anno. Sarà una bella battaglia”.

RONALDO – “Si allena molto bene ed è importante che continui così. Ha corso tantissimo ed è una bella cosa anche nei confronti dei compagni”.

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy