Sacchi: "Pirlo può essere una scommessa vincente, con Sarri il club ha sbagliato"

Sacchi: “Pirlo può essere una scommessa vincente, con Sarri il club ha sbagliato”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Arrigo Sacchi sulla Gazzetta dello Sport, parla della scelta di affidare la panchina della Juve a Pirlo e delle possibilità dell’ex centrocampista della Nazionale.

Sacchi: “Ho sempre ammirato chi si prende dei rischi, e in questo caso se li sono presi sia i dirigenti sia Pirlo”

Sacchi si è detto positivamente sorpreso da questa scelta: “Sorpreso da Pirlo, ma anche contento. Ho sempre ammirato chi si prende dei rischi, e in questo caso se li sono presi sia i dirigenti sia Pirlo. Può essere una scommessa vincente, a patto però che la società segua le idee dell’allenatore e che lo supporti. Non come è stato con Sarri, per intenderci. Con lui la società ha sbagliato a non seguirlo e condividere le scelte di mercato”.

Lo stesso Sacchi aggiunge: “Ho sempre pensato che i giocatori non li deve acquistare il direttore sportivo, bensì l’allenatore: è lui che ci lavora tutti i giorni, è lui che sa che cosa gli serve. Quindi la Juve ascolti Pirlo e ne accontenti i desideri. Pirlo è stato un grandissimo campione, dunque non è un Signor Nessun e parte avvantaggiato, però si tenga ben presente una cosa: tra giocare e allenare c’è un abisso”

Su Conte, ha poi dichiarato: “Antonio è un grande allenatore, non ha bisogno di dimostrare nulla e può ancora migliorare. In una stagione ha rivoltato l’Inter come un calzino, è stato attaccato alla Juve in campionato, ha raggiunto la finale di Europa League”.

CONOSCI SPAZIOJ?

SpazioJ è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioInter.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy